Splitted magazine
4 destinazioni dove chiederle di sposarti
di Cristina Amato il 15/05/2015
4 destinazioni dove chiederle di sposarti

Oggi tocca parlare con i futuri sposini. Sì anche tu che stai leggendo sei hai la dolce metà, l’altra parte della mela, la tua Eva, la tua Bonny, almeno una volta durante la tua relazione, avrai pensato: “Ma io me la sposo questa donna” e, secondo me, in una serata, dove tutto è andato bene, hai vinto alla playstation, ti sei ammazzato di birre con gli amici, ha vinto la tua squadra del cuore, quindi una di quelle serate in cui il tuo entusiasmo ha toccato i massimi storici, sei anche stato colto da un’improvvisa creatività. “Sì me la sposo e voglio anche farle una proposta di matrimonio che si ricorderà per tutta la vita” hai pensato.

Lo so magari oggi il tuo entusiasmo è nuovamente ai minimi storici. Sei lì nel tuo ufficio, ( e ripeti da almeno un’oretta scarsa, volevo fare l’astronauta, volevo fare l’astronauta, volevo fare l’astronauta) e mentre lo ripeti, la gravità che ti incolla a quella sedia da semplice impiegato diventa sempre più difficile da sconfiggere, ma ho un’idea su come far rinascere in te voglia di scoperta e di creatività e soprattutto è mio dovere ricordarti, che ormai lei lo sa, ( perché le donne sanno tutto, sentono tutto) che la vuoi sposare, quindi schiodati da quella sedia e inizia a mantenere le promesse. 

Non ti preoccupare sei un uomo, voglio quindi facilitarti il compito. Tranquillo questo è l’unico sforzo che ti chiedo, anche perché una volta fatta la famosa domanda, non ti preoccupare sarà lei a pensare a tutto, a proprio tutto, non ci sarà neanche bisogno che tu ti impegni a pensare, dovrai semplicemente rispondere a tutto quello che lei ti propone per l’organizzazione delle nozze:

“Sì bello, wow meravigliosa, ma fantastico”. Fidati ascolta il mio consiglio e il tuo matrimonio magicamente si organizzerà da sé. Il vantaggio è chiaro, lei sarà sommersa nei preparativi e tu libero di cazzeggiare. Abbi il coraggio di dirmi che questo non è il tuo sport preferito.

Ma per raggiungere questo ambizioso obiettivo, come ti dicevo, un po’ ti devi impegnare.

Dunque ho scovato per te 4 location dove chiedere la mano alla tua lei. Ti ho messo anche qualche piccolo suggerimento in modo che questo risulti essere, il gesto più fantasioso che tu abbia mai fatto.

Pensa lei ne parlerà con le amiche, con i cugini, parenti, vicine di casa, informerà pure il salumiere e il panificio sotto casa della tua proposta, non vorrai mica sfigurare giusto?

Quindi partiamo con le proposte.

 

 

Parigi
Parigi, la magica Parigi. La città dal romanticismo d’altri tempi. Giurarsi amore eterno sotto la Tour Eiffel è qualcosa, a quanto pare, di unico. Le regali due biglietti per il viaggio, ( attento dove nascondi l’anello, non rovinare la sorpresa) e poi una volta arrivati nella città degli innamorati, le fai visitare la città, la riempi di attenzioni, magati prepari una serie di foglietti con degli indovinelli come se fosse una caccia al tesoro. Poi, verso sera, quando ormai ti sei convinto che è la scelta giusta ( magari dopo qualche bicchierino di rosso che aiuta sempre) ti lanci. Non mi fraintendere non ti devi mica lanciare dalla tour Eiffel, ti devi lanciare nella tua nuova vita, perché credimi, una volta che le avrai chiesto di sposarla, nulla sarà più come prima. Scegli tu se chiederle la mano all’incrocio dell’arco di Trionfo, se bloccare il traffico a Montmartre oppure se inginocchiarti sotto la Torre Eiffel. Ormai hai vinto, a Parigi qualunque cosa tu faccia profuma di vittoria.


 (Rodney Smith, ph) 

Venezia
Il ponte dei sospiri. È lì che le farai la domanda più importante della tua vita. Venezia è magica, non solo per i piccoli vicoli caratteristici, ma anche per quell’aria di altri tempi che si respira. È una città ad altissimo grado di romanticismo. Se Parigi è troppo lontana, Venezia, possiamo dirlo, è una stupenda alternativa tutta italiana. Evita però di portarla durante il carnevale, potrebbe pensare che si tratta di uno scherzo. A Venezia la proposta la puoi fare in Gondola, ( attento a inginocchiarti, però, non vorrai finire in acqua con tutto l’anello!) Oppure, come ti dicevo, portarla sul ponte dei sospiri, toglie davvero il fiato. Una proposta a Venezia non si scorda davvero mai. Pensaci.

 

Napoli
Napoli è la città degli artisti e dei poeti. Napoli ti strega, da subito, e ti lascia senza fiato. Una proposta a Napoli la farà innamorare ancora di più, soprattutto quando la porterai, in quel punto alto della città, dove si può vedere il Vesuvio in tutto il suo splendore ( non ti dico qual è, un po’ ti devi impegnare non credi?). A Napoli anche la proposta fatta con semplicità meriterà di essere ricordata per sempre. In un locale del centro, la prenderai per mano, respirerai l’aria del vulcano, l’odore del mare e il calore che solo le città del sud sanno dare. E allora dopo una fantastica cena tra risate e chiacchiere, con la complicità del personale del locale improvviserai una canzone sulle note di ‘Mi vuoi sposare’. 

 

 

Vienna
Una proposta a suon di valzer e di opere d’arte. A Vienna l’amore è ovunque: sui piccoli tetti caratteristici, nelle antiche costruzioni, nell’aria. Consiglio, se proprio vuoi scegliere Vienna, portala lì a dicembre. I mercantini di Natale regalano alla città un fascino davvero unico. Per la fatidica domanda, ti consiglio di portarla alla Österreichische Galerie, Galleria ricca di importanti capolavori tra cui il famoso Bacio di Klimt. Cosa c’è di più romantico di una proposta di matrimonio fatta proprio davanti a un quadro emblema dell’amore? Non ci avevi pensato vero?

 

(Der Kuss, Klimt)

Bene, hai quasi finito. Ma ormai ci hai preso gusto, stupiscila ancora e pensa anche alla lista nozze. È uno sforzo minimo credimi, registrarti su Splitted, aprire una lista nozze online, creare una pagina personalizzata dedicata al giorno più bello, potrai anche inserire le famose foto che avrai scattato in una di queste favolose location sopra descritte, e il gioco è fatto. Grazie alla lista nozze online potrai decidere, in tutta comodità, come spendere i soldi dei regali, anche se noi di Splitted consigliamo sempre il viaggio di nozze, anzi un viaggio di nozze indimenticabile. 

Pronto per dirle Mi vuoi sposare?

 

 

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Cristina è caporedattrice di Splitit Magazine. Laureata presso la facoltà di Lettere e Scienze Umane di Neuchâtel ( Svizzera). Professione copywriter presso un’agenzia pubblicitaria è appassionata di letteratura e di pois. Nel 2013 pubblica il suo romanzo di esordio “Ogni tanto mi tolgo gli occhiali”, nel 2014 la raccolta “Fogli Sparsi” dall’omonima pagina Facebook. Affetta da patologie letterarie sta ancora contando i sogni nel cassetto. Attualmente è al lavoro sul suo secondo romanzo.

Dicono di noi

Trustpilot