Splitted magazine
5 cose da fare a Miami
di Marika Laurelli il 17/12/2015
5 cose da fare a Miami

 

Ero qui davanti allo schermo a pensare ad una meta ideale per un viaggio di gruppo, qualcosa che potesse mettere d’accordo anche gli animi più diversi. 
E poi ho avuto l’illuminazione: Miami!

 

Stiamo parlando di uno dei pochi luoghi al mondo nei quali mi trasferirei all’istante e questo grazie ad una serie di motivi che la rendono unica.
Partiamo dal clima: chi non vorrebbe avere la possibilità di stare a maniche corte per tutto l’anno?

Ok, forse si perde un pò l’atmosfera natalizia, ma per fortuna l’aeroporto effettua vari voli diretti e giornalieri per tutte le destinazioni del mondo, quindi basterebbe prenderne uno con destinazione.. Che ne so, New York? 
Ed ecco che si può raggiungere il Natale in circa tre ore.
Lo stesso vale per le isole caraibiche e tutti quei paradisi lontani magari anche solo mezz' ora di volo. I weekend fuori porta, a Miami, sono di lusso!

 

A parte questo, secondo me è una meta perfetta per i viaggi di gruppo perchè offre la possibilità di fare qualsiasi cosa.
Miami è in grado di accontentare qualsiasi desiderio o interesse. Io stessa, sulla mia pelle, ho imparato a viverla in modi diversi e qualunque fosse il mio mood è riuscita a conquistarmi.
Se siete voi a tenere in mano le redini dell'organizzazione, vi basterà aprire una lista su Splitted, creare l'evento..E ovviamente raccogliere le quote dei vostri compagni di viaggio!

Ma cosa offre Miami? 
Ecco la mia personalissima top 5 delle cose da fare durante la vostra permanenza nella Sunshine City.

 

NOLEGGIARE UNA MUSTANG 

No, non sono impazzita.
Le mustang costano pochissimo a Miami e vi consiglio di noleggiarla per tutta la durata della vostra vacanza o anche solo per girare i dintorni.
Vi converrebbe senza dubbio prenotarla in anticipo, dal momento che vanno a ruba e non potete farvi scappare la possibilità di provare la sensazione di ritrovarvi dentro a un film sfrecciando sulla Ocean Drive.

Mi raccomando: attenzione ai limiti di velocità e a non fare rifornimento in aeroporto, perchè i prezzi sono alle stelle. 

 

OCEAN DRIVE, APPUNTO

E’ la strada più conosciuta di South Beach e sarebbe un’eresia non trascorrere almeno una serata passeggiando su e giù o bevendo un drink in uno dei numerosissimi locali. Bellissime ragazze immagine che vi inviteranno ad entrare, happy hours super cool, cocktail giganti e locali che si rincorrono lungo questo stradone.

A voi la scelta!

 

GIRARE IN BICICLETTA

Lo so lo so lo so: mettere insieme tante teste durante un viaggio di gruppo non è facile, ma sono sicura che vi divertirete tantissimo a girare la città in bici. E’ senza dubbio il mezzo che preferisco perchè permette di raggiungere anche gli angolini più nascosti. Uno su tutti? Southe Point Park per scattare bellissime foto al mare e ai grattacieli. Non fatevi mancare anche un giretto verso North Beach, dove vi imbatterete nel lusso sfrenato delle ville dei VIP e dei centri commerciali d'alta moda.

Pedalando lungo Collins Avenue e Washington Avenue, vi accorgerete dello stampo estraente Art Déco che avvolge la città. E’ come tornare indietro nel tempo, con l’unica differenza che si tratta una delle città più trendy del mondo.

 

VISITARE LITTLE HAVANA

Avevo sentito pareri discordanti sul quartiere cubano, eppure a me è piaciuto tantissimo. Ovviamente l’atmosfera non è la stessa, ma per un attimo mi è sembrato di essere tornata a Cuba (Non dimentichiamo che è davvero vicinissima!).
Troverete fabbriche di sigari, murales coloratissimi e scene di vita quotidiana. Little Havana non si trova a South Beach, ma a Downtown. Se siete dei ballerini, sappiate che pare che qui si trovino i migliori locali latini della città.

 

 

VISITARE LE EVERGLADES

Sempre con la famosa Mustang di cui vi ho parlato prima, vi consiglio di raggiungere l’Everglades National Park, in pratica le foreste tropicali della Florida.

I percorsi sono tantissimi e ognuno di essi ospita particolari tipi di flora e fauna. Quando arriverete al centro visitatori, vi verrà consegnata una mappa con tutte le indicazioni.
Che emozione camminare sulle passerelle sopraelevate mentre i coccodrilli si nascondevano tra le mangrovie!
Le Everglades sono raggiungibili in un’oretta da Miami e vi consiglio di fermarvi da Robert is Here, un fruttivendolo sito a poca distanza dall’entrata del parco che fa dei milkshake clamorosi!

 

Ami viaggiare? Crea la tua lista viaggio online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Molisana Doc, vive perennemente tra bagagli da riempire e svuotare e riempire di nuovo. Nel 2013 si laurea in Psicologia presso l’Università di Chieti e Pescara. Il mondo però è la sua casa e il viaggio il suo grande amore, tanto da spingerla ad aprire Gate 309, un travel blog tramite il quale racconta le sue esperienze e cerca di far capire quanto sia fondamentale viaggiare per restare vivi. 
Tende a cercare costantemente il lato positivo delle cose e crede fermamente nell’importanza dei sogni. Ama la fotografia e i libri, potrebbe trascorrere giornate intere tra le pagine di un romanzo.
 O di una guida turistica, ovviamente.
Il viaggio più bello? E’ sempre il prossimo.

Dicono di noi

Trustpilot