Splitted magazine
5 idee per trarre profitto dalla disoccupazione
di Charlotte Ardito il 18/05/2016
5 idee per trarre profitto dalla disoccupazione

 

Non è sempre facile superare un periodo di disoccupazione e d’inattività... Ciononostante, è necessario (e consigliato) trarre profitto da questo brutto momento, occupando nel modo giusto la vostra vita da giovani laureati!

Ecco, dunque, 5 idee che vi aiuteranno a rendere quest’esperienza più positiva di quello che sembri. 

 

Curate la vostra identità web

Curate la vostra identità su internet per massimizzare le vostre prospettive di trovare un giorno un lavoro!

I selezionatori digiteranno sicuramente il vostro nome su Google e andranno a cercarvi sui social network.
Che cosa troveranno secondo voi?

Se non l’avete ancora fatto, è tempo di cambiare le vostre impostazioni sulla privacy, affinché il vostro profilo sia privato e le vostre foto non siano visibili a chiunque. Attenti anche a quello che tweettate, le vostre parole non devono recarvi danno. Chiedetevi quale immagine vorreste mostrare a un potenziale selezionatore e, di conseguenza, fate un po’ di pulizie digitali. 


In alcuni ambiti professionali, come la comunicazione, la vostra identità deve piuttosto essere la vostra vetrina, come se fosse il vostro CV.

In questo caso, la presenza su internet deve essere particolarmente cauta e strategica: dalla creazione di un account Facebook professionale al download di un’applicazione mobile dedicata alla ricerca di lavoro, passando dalla creazione del vostro profilo Wizbii, dovete porvi le domande giuste e distinguervi dalla concorrenza, per essere lì dove il Recruiter vi aspetta.

Gestite un blog

 

Volete condividere la vostra esperienza su un argomento professionale e parlare delle vostre passioni? Avete pensato a creare un blog?  

 

Tenere un blog può essere un’avventura molto avvincente se avete degli obiettivi chiari. Lanciarsi a testa bassa per poi non proseguire nell’avventura sarebbe una perdita di tempo. Eseguite prima delle ricerche per fare luce sulle vostre perplessità e definite la tipologia del vostro futuro blog. 

 

Se quest’esperienza di blogging è rilevante e/o in correlazione con la vostra ricerca di lavoro, il vostro blog deve essere aggiunto alla vostra identità web. Ciò che è all’inizio un semplice passatempo può diventare un punto positivo sul vostro CV, o almeno un esempio da valorizzare durante il colloquio.  

 

Per chi non avesse voglia di creare un blog ma volesse comunque partecipare alla redazione di articoli, alcuni blog come il Daily Wiz per esempio (il blog di Wizbii, la prima piattaforma professionale per studenti e giovani laureati), sono sempre alla ricerca di giovani motivati e desiderosi di condividere con altri giovani, la loro esperienza e i loro consigli.
Questo genere di attività è ugualmente molto valorizzante per la vostra futura carriera. 


Impegnatevi

 

Dovete assolutamente mantenere una vita sociale durante il vostro periodo d’inattività. Non è sempre facile, soprattutto se i vostri amici lavorano, per questo impegnarsi in un’attività che vi permetta d’incontrare persone può esservi molto benefico. Ecco qualche esempio…

 

Fare parte di un’associazione: la Croce Rossa, WWF, Amnesty… Chiedete alle associazioni presenti nel vostro comune per sapere se sono alla ricerca di volontari. 

 

Provate anche a impegnarvi politicamente! Volete difendere le vostre opinioni, lavorare per un partito politico? È l’occasione ideale! Anche in questo caso, chiedete all’amministrazione del partito politico nel quale vorreste lavorare. 

 

Come per il blogging, il vostro impegno potrebbe essere un’esperienza da inserire sul vostro CV e, non si sa mai, potrebbe anche fare nascere in voi una vocazione! 


Muoversi

 

Se siete preoccupati dalla ricerca di lavoro, prendete una boccata d’aria. Non c’è niente di meglio che un po’ di attività fisica per sentirsi meglio mentalmente… e fisicamente. Abituatevi a praticare un’attività fisica. Un’ora di bici o venti minuti di corsa a settimana basteranno per farvi sentire meglio e liberare gli ormoni della felicità.
Danza, calcio tra amici, arti marziali… Scegliete l’attività che corrisponde alle vostre preferenze e ai vostri bisogni. Prendetevi cura di voi, intrattenete il vostro corpo, questo vi porterà solo benefici.

Essere intraprendenti

Non vedete l’ora di creare la vostra azienda? Avete un progetto in mente, ma non osate lanciarvi?
State seriamente pensando di mettervi in proprio?

Diventare imprenditori non è qualcosa che si decide con leggerezza. Ma se siete giovani laureati è il momento giusto per sviluppare la vostra idea e fare uno studio di mercato. Parlatene a un consulente del lavoro. Potete anche chiedere a un incubatore o alla Camera di Commercio delle vicinanze. Esistono percorsi formativi gratuiti per accompagnare i giovani imprenditori. 

 

E come piccolo bonus, ecco un ultimo consiglio: "Risparmiate spendendo intelligentemente", soprattutto per la vostra ricerca di lavoro.

Piuttosto che stampare un sacco di CV, chiedete aiuto alla vostra rete di contatti e iscrivetevi su delle piattaforme professionali gratuite e adatte alla vostra esperienza, come Wizbiiper esempio, il social network professionale per studenti e giovani laureati ;) 


E voi, come avete occupato il vostro periodo di disoccupazione? Quale tecnica avete seguito per risparmiare tempo, energia e soldi?

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Laureata in marketing e comunicazione, lavoro come Responsabile Comunicazione Italia presso Wizbii, la piattaforma professionale per l’impiego e l’imprenditorialità dei giovani. Appassionata di fotografia e di redazione, amo essere al contatto delle persone e aiutarle a raggiungere i loro obiettivi.

Dicono di noi

Trustpilot