Splitted magazine
6 motivi per capire che è l’uomo da sposare
di Cristina Amato il 23/07/2015
6 motivi per capire che è l’uomo da sposare

 

È pur vero che la maggior parte delle donne aspetta con ansia Mister Right!  L’uomo giusto, il porto sicuro, la mano che, se stretta a dovere, facilita il percorso su questa terra. Sì, è vero. Ma è altrettanto vero che, giorno dopo giorno, con i tempi che corrono veloci e con il tempo che scarseggia (scusate il gioco di parole) è sempre più difficile trovare l’uomo giusto colui che, senza esitazioni, paure, ripensamenti, ti faccia sentire pronta per decisioni più grandi.

Le donne non sono più quelle di prima, direbbe mia nonna e ha ragione. I motivi, in passato, che spingevano a convolare a nozze non erano riconducibili solo all’amore tra due persone.

Ci si sposava spesso per interesse ( non che oggi non succeda) si sposavano perché i genitori avevano già deciso che dovevano farlo e con chi.

Adesso, per fortuna, si è più liberi alla scoperta del cammino che porta verso l’uomo dei sogni ( sperando sempre di non sbagliare strada).

Tu che stai leggendo quest’articolo, probabilmente tra una cosa e l’altra, chiusa in un call center che ti opprime o in mezzo a scartoffie insignificanti, tu che sei ancora single o che hai trovato lui ma sei ancora indecisa sul perché dovrebbe essere l’uomo della tua vita, leggi bene questi consigli.

Risparmierai tempo e fatica e, soprattutto, qualora lui non avesse le caratteristiche descritte ti consiglio di scappare, subito senza guardarti indietro. 

Libertà

Ci sono coppie che stanno insieme, condividono amicizie, hanno passioni comuni, ma manca loro una cosa fondamentale. Si sopportano a vicenda, senza accettarsi. L’uomo della tua vita, mia cara, deve, invece, accettarti per come sei. Ti devi sentire libera di agire come hai sempre fatto, senza paura che lui ti possa giudicare che provi ad annullarti, a sopraffarti, a comandarti. L’amore è uno scambio equo non una competizione.

 

Leggerezza

 

L’uomo che vale la pena sposare ti fa sentire leggera. Mentre il resto del mondo, gli impegni, le responsabilità, le scadenze, il tuo capo, l’Agenzia delle entrate, la tassa della spazzatura ti opprimono, lui deve poterti regalare momenti di assoluta leggerezza, nano secondi giornalieri che ti danno la carica per affrontare le cose. 

L’uomo da sposare non è solo il tuo porto sicuro ma dovrebbe essere, la nave pronta a salpare anche durante un mare in tempesta per salvarti.

Stima

L’uomo che vale la pena sposare certamente ti ama, se ti stima è proprio il top. Ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi, cerca di realizzare insieme i tuoi sogni, e la stima che nutre nei tuoi confronti è come una pillola del coraggio che ti permette di credere ulteriormente in te stessa. La sua stima la dimostra in mille modi, parlandone con te, con i suoi amici, guardandoti negli occhi. 

Follia

L’uomo che vale la pena sposare condivide con te un pizzico di follia. Non gli importa se la mattina esci di casa che pare che sei appena scampata a un naufragio, lui ti ama per come sei, anche tutta spettinata, balla con te in salone senza musica, ride alle tue battute, asseconda le tue proposte assurde e missioni impossibili ( amore sei al super? Per favore vai nella zona casalinghi nel terza fila 2 ripiano, guarda bene dovrebbe esserci quel prodotto che mi piace tanto che ha 1. Un odore freschissimo 2. È anticalcare 3. È igienizzante, - lui , sì ma come si chiama? Ah beh questo lo devi scoprire da solo!)  

Silenzio

Il dialogo tra due persone non è solo determinato dalla quantità di parole, spesse volte, anche i silenzi fanno la loro parte. Un uomo che riesce a starti accanto, senza fare troppe domande ( quando non hai proprio voglia di parlare) che magari si siede accanto a te e aspetta che sia tu a condividere con lui le tue preoccupazioni, è un uomo speciale. Non solo ti rispetta, ma è veramente interessato a ciò che ti passa per la testa e non ha fretta di sapere di cosa si tratta, perché tanto lui è consapevole che accanto a te vuole starci per tutta la vita.

 

Progetti 

Lo capisci subito quando si tratta di un uomo di passaggio. Le vostre giornate sono costellate da ‘vorrei ma non posso’, ‘mi piacerebbe, ma prima devo risolvere cose importanti della mia vita’ ( e io chi sono la piacevole paura tra una cosa e l'altra?), ‘sono uno spirito libero’. Bene allo spirito libero, preparate subito il foglio di via, questa non è solo un’espressione ma un vero e proprio stile di vita. Il matrimonio permette di essere liberi anche insieme, ma non in questo caso. Colui che periodicamente esalta il ‘suo canto libero’ difficilmente riuscirà a scendere a compromessi e il matrimonio, ne richiede tanti. Quindi scappate e aspettate colui che con molta umiltà vi dirà di avere semplicemente paura, ma che è disposto a rischiare il tutto per tutto per fare progetti accanto a te. 

 

Leggendo queste righe, ti sei rivista e hai rivisto il tuo fidanzato? Bene, allora sei a cavallo! O meglio lui è il tuo principe azzurro sul cavallo bianco, nero, a pois insomma come piace a te! 

È tempo quindi di fiori di arancio, di scelta della chiesa, delle partecipazioni, degli inviti, della scelta del locale del fotografo, dei testimoni, dei regali e della lista nozze! Sì perché è lui che devi sposare.

Portati avanti registrati su Splitted e apri la tua lista nozze 2.0, grazie al servizio potrai anche creare un mini sito, raccogliere quote in maniera pratica e veloce. Condividere questo magico momento sarà una passeggiata, quella giusta verso l’altare.  

Scopri come funziona la raccolta quote per la lista nozze 2.0 in questo video esplicativo di 1 minuto.

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Cristina è caporedattrice di Splitit Magazine. Laureata presso la facoltà di Lettere e Scienze Umane di Neuchâtel ( Svizzera). Professione copywriter presso un’agenzia pubblicitaria è appassionata di letteratura e di pois. Nel 2013 pubblica il suo romanzo di esordio “Ogni tanto mi tolgo gli occhiali”, nel 2014 la raccolta “Fogli Sparsi” dall’omonima pagina Facebook. Affetta da patologie letterarie sta ancora contando i sogni nel cassetto. Attualmente è al lavoro sul suo secondo romanzo.

Dicono di noi

Trustpilot