Splitted magazine
6 motivi per sposare il tuo migliore amico
di Cristina Amato il 16/07/2015
6 motivi per sposare il tuo migliore amico

Lo hai cercato per una vita intera, lui, il tuo principe azzurro, quello tante volte descritto nelle favole. Alcune volte ti ha rapita da un ballo, altre ti ha svegliato da un lungo sogno/sonno ( ammettilo), avevi bevuto qualche cocktail di troppo; è stato ore ad aspettarti mentre imperterrita cercavi di entrare nei tuoi jeans anni ’90. Hai sentito le sue braccia strette come a voler dire tutto ciò che ti serviva, lo hai visto davanti all’università ad aspettarti con un sorriso dopo un esame. È con lui che hai passato notti insonni a raccontarti gioie e dolori di un amore non corrisposto o troppo vissuto.

Lui sa tutto di te eppure mai un bacio o forse sì, nei vostri rispettivi pensieri.

Ti ha accompagnato a fare shopping, aspettato sul divanetto del centro commerciale, è venuto in tuo soccorso l’ennesima volta che sei rimasta a piedi perché avevi dimenticato di fare benzina. ( mai arrabbiato sempre entusiasta di una nuova avventura con te)!

Le vostre bollette telefoniche, negli anni,sono lievitate quasi a portarvi in rovina! Con lui, c’è sempre qualcosa da raccontare. Per fortuna poi è arrivato what’s app, skype, messenger ( inconsapevoli avete fatto economia per le vostre future nozze). La mattina il tuo primo messaggio è rivolto a lui e, spesse volte, lo hai consolato dopo una delusione provando, a un certo punto, dispiacere e sollievo allo stesso tempo, perché in fondo il principe azzurro che hai sempre cercato era proprio affianco a te: il tuo migliore amico

Bene, per fortuna sei arrivata in tempo e di sicuro non dovrai fare come Julia Roberts ne “il matrimonio del mio migliore amico” se sceglie un’altra, lo sai già, la partita è persa in partenza. In quel caso ti consiglio di non ti farti invitare al matrimonio ( vedi film mi darai ragione). 

Eccoti, quindi, i motivi per aprire gli occhi, e per fare in modo che questa amicizia possa finalmente aprire le porte alla storia d’amore più importante della tua vita.

1. 

Sposare il tuo migliore amico significa non doverti imbarazzare a farti vedere senza trucco; lo hai fatto mille volte inconsapevole che potesse diventare un potenziale fidanzato  o pretendente. Con lui sei sempre stata libera di essere te stessa ( pigiama, ciabatte, calzettoni con hello kitty, mollettine verde mela, baffetti che ci puoi fare la treccia ecc; ecc;) 

2.

Non ci saranno litigi nell’organizzazione delle nozze. Vi conoscete da sempre, avete gli stessi amici, frequentate gli stessi posti. Ti dico la verità, il vostro annuncio di matrimonio e la vostra dichiarazione d’amore sarà una sorpresa solo per voi, perché il resto del mondo lo sapeva già. 

3.

Il matrimonio con il tuo migliore amico ti farà scoprire altre sfaccettature del suo carattere, ma i difetti quelli li conosci già. Perché, diciamolo pure, agli amici, quelli veri, siamo disposti a perdonare molto di più che al nostro partner. In questo caso, l’amico- fidanzato e poi marito partirà con una marcia in più, a tutta velocità!

4.

Scegliere la chiesa, il luogo del ricevimento, le bomboniere, le partecipazioni di nozze, chi invitare ( sì anche la zia Rosa e la zia Maria, ti ricordi ? Una volta ti ha fatto compagnia in casa in campagna a trovarle!), la lista regalo, la lista nozze, i regali per i testimoni, il fotografo, sarà con lui un’impresa da ragazzi. Quante volte avete fantasticato il giorno del vostro rispettivo matrimonio, descrivendo nei dettagli i vostri desideri? Ciò che ancora non era chiaro, è che non si trattava di due matrimoni, ma di uno: il vostro! 

5.

Ti ascolterà sempre. Quante notti e pomeriggi avete passato a parlare di tutto quello che avevate in mente; lui ti accompagnava a casa e, poco dopo, eravate nuovamente al telefono cercando per l’ennesima volta di rifare il mondo. Anche alle 2 di notte puoi contare sul suo appoggio, alle 5 del mattino, mentre fai la fila alla posta,  quando aspetti dall’estetista e lui si vergogna di aspettare dentro con te e vi messaggiate da dietro una vetrata. Lui ti ascolterà sempre questo è sicuro! E a te quante ti piace chiacchierare? 

6.

Conosce tanto di te, sa quanto zucchero metti nel caffè, cosa mangi e non mangi alla perfezione, i fim che ti piacciono, ti sopporta per ogni lacrimuccia versata dopo un film d'amore, comprende le tue mini ossessioni, sa addirittura dove nascondi il libricino con il codice pin e dati della banca. Conosce perfettamente i tuoi sogni, e forse insieme potreste davvero realizzarli.

 

 

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui vale davvero la pena di guardarsi vicino vicino prima di aspettare il principe azzurro a cavallo. Guarda un po’ chi è sdraiato sul divano di casa tua da almeno sei ore senza bisogno di far nulla per impegnare il tempo se non quello di starti accanto!

Fai tu, e ricordati è un treno che passa veloce, se non hai il coraggio di esprimere i tuoi sentimenti alla stazione giusta, quel treno ripartirà e ti toccherà accompagnarlo a scegliere le fedi nuziali per il suo matrimonio  con quella tipa che per anni hai odiato! 

 

Se invece il treno si ferma alla stazione giusta allora è ora di preparativi e festa e soprattutto è tempo di organizzare un viaggio di nozze con i fiocchi, Cuba, Buenos Aires, Miami, New York, Melbourne, vi aspettano. Come fare? Con Splitted bastano pochi click per aprire una lista nozze online e creare un mini sito dedicato al giorno del vostro matrimonio. Un modo semplice e veloce per far trionfare subito l’amore!

Scopri come funziona la raccolta quote per la lista nozze in questo video esplicativo di 1 minuto. 

Splitted - Il Divertimento prende Quota - Demo from Splitted on Vimeo.

">

Splitted - Il Divertimento prende Quota - Demo from Splitted on Vimeo.

 

 

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Cristina è caporedattrice di Splitit Magazine. Laureata presso la facoltà di Lettere e Scienze Umane di Neuchâtel ( Svizzera). Professione copywriter presso un’agenzia pubblicitaria è appassionata di letteratura e di pois. Nel 2013 pubblica il suo romanzo di esordio “Ogni tanto mi tolgo gli occhiali”, nel 2014 la raccolta “Fogli Sparsi” dall’omonima pagina Facebook. Affetta da patologie letterarie sta ancora contando i sogni nel cassetto. Attualmente è al lavoro sul suo secondo romanzo.

Dicono di noi

Trustpilot