Splitted magazine
Collette online in crowdfunding per un canile
di Alessia Grimaldi il 08/07/2019
Collette online in crowdfunding per un canile

 

Quando l'anno scorso ho adottato il mio cagnolino nel canile della mia città, mi sono resa conto delle drammatiche situazioni in cui spesso versano queste strutture.
Nonostante le numerose campagne contro l'abbandono, il numero dei cuccioli aumenta ogni mese in modo esponenziale. Tuttavia non aumentano rispettivamente le strutture atte a ospitarli.

In particolare il canile che ho avuto modo di visitare aveva urgente bisogno di adeguamenti e strutture a norma. Mancava infatti di zone coperte per riparare i cani da sole e pioggia e aree verdi in cui poter giocare.

 

 

Sappiamo tutti quanto sia grande l'importanza di un canile, per la sicurezza pubblica (i cani randagi infatti sono pericolosi e spesso portano malattie) e per i cuccioli stessi che in un rifugio possono essere accuditi, nutriti e protetti.

Ma gestire un canile, si sa, non è facile. Ogni mese giungono sempre nuovi cani bisognosi di cure e attenzioni, e con l'arrivo del periodo estivo (e i costanti abbandoni pre vacanze) è sempre più difficile far fronte a tutte le emergenze. Questi rifugi infatti sono costantemente alla ricerca di volontari disposti a dare una mano, anche solo qualche ora del proprio tempo, che potrebbe fare la differenza in una situazione difficile da gestire.

 

 

Ai problemi di sovraffollamento e gestione si uniscono quelli relativi alle strutture, non sempre a norma o adeguate. Pensate quanto è importante per dei cuccioli avere un proprio spazio sicuro, pulito, al riparo. Sfortunatamente sempre più spesso le strutture sono vecchie e fatiscenti per mancanza di denaro e sostegno pubblico. Purtroppo i fondi comunali sono spesso insufficienti per ristrutturare gli edifici, in quanto il problema non viene percepito come sufficientemente urgente o importante.

 

 

La situazione però può cambiare, ad esempio grazie a donazioni private di filantropi animalisti che, mossi da amore per i cani e dispiacere per le drammatiche condizioni in cui versano, decidono di devolvere del denaro a questi rifugi. Pensando a questo ho avuto un'idea...

Dopo aver visto le condizioni del canile della mia città mi sono subito mobilitata e, in accordo con i gestori del canile, ho deciso di creare una colletta online su Splitted per raccogliere del denaro in crowdfunding tra amici, conoscenti, parenti o semplici concittadini amichevoli. I social network mi hanno aiutato moltissimo in questo progetto, in quanto ho potuto condividere il link della colletta direttamente sulla mia pagina Facebook e nella biografia di Instagram, pubblicizzando l'iniziativa in modo virale e coinvolgendo anche persone lontane, ma che avevano a cuore la vicenda.

Insomma inutile dire che in pochi giorni avevamo raggiunto una somma già considerevole per ipotizzare qualche ammodernamento e acquistare del cibo di qualità per i cuccioli.

 

 

La vicenda ha fatto notizia e l'operazione di solidarietà è finita sui giornali locali, sensibilizzando moltissime persone ad azioni simili. A volte i social possono migliorare vite e situazioni.

Abbiamo salvato un canile dal degrado, ma ancora molto resta da fare, soprattutto in termini di prevenzione all'abbandono. Anche se sembra ridondante ve lo ricordo: per favore, non abbandonate il vostro animale. Ci sono mille altre alternative se non potete più tenerlo con voi. Ma non siate dei mostri abbandonandolo in strada: lo state praticamente condannando a morte. Lui vi ama a prescindere da ogni cosa, come potete non ricambiare? È una vita, un figlio, un fratello, un amico. Una parte di voi, ormai.

 

 

Se anche tu vuoi provare le collette online clicca qui sotto. I loro usi sono i più svariati: feste, ricorrenze, viaggi, liste nozze oppure, come abbiamo visto, azioni per il sociale. Sono semplicissime da usare e comode per acquisti di gruppo. Cosa aspetti? Provale subito!

 

 

 

È il tuo compleanno? Stai organizzando un evento? Crea la tua lista online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Nata in campagna e trapiantata in città, è una fervente amante delle metropoli contemporanee di grattacieli e possibilità. Una (quasi) laurea in Lettere, Alessia ha mille passioni e ne scopre di nuove ogni giorno. Ama leggere romanzi americani scritti bene, mangiare pizza e scoprire nuove band. Mal sopporta la banalità e finisce semprele frasi degli altri. È l’amorevole mamma di Daisy, un bulldog francese testardo tutto graffi e coccole. Nel tempo libero gestisce, insieme a suo fratello, la pagina Instagram Shotz of Italia sulle bellezze naturali del nostro paese, nata per gioco, ora fonte di soddisfazioni. Le sue doti multitasking entrano spesso in conflitto con le ventiquattr’ore giornaliere.

Dicono di noi

Trustpilot