Splitted magazine
Con lo zaino all’università, ma solo se trendy
di Diana Pettinato il 03/10/2016
Con lo zaino all’università, ma solo se trendy

 

Com’erano belli i tempi in cui si usciva con la mamma o col papà, durante una delle prime giornate piovose di Settembre, con la missione di comprare “tutto l’occorrente per la scuola”.

Si compravano il diario, l’astuccio e i quaderni, possibilmente tutto in coordinato con l’animale famoso de momento (ai miei tempi andavano di moda Hello Kitty, Diddl e i bambini infilati nei secchi o vestiti da coniglio di Anne Geddes).

Ma ogni anno si ripresentava la questione zaino: se quello dell’anno precedente era ancora in buone condizioni perché comprarne un altro?

Il motivo è che già dalle scuole elementari venivamo influenzati dalle mode e passavamo dal volere lo zaino delle Winx, a quello Seven o Invicta da veri adulti, alle tracolle Eastpak una volta arrivati al liceo, quando lo zaino non faceva più figo (o portarlo su una spalla sola diventava estremamente compromettente per la nostra scoliosi).

E quando la scuola è finita e si va a lezione all’università come bisogna comportarsi?

Ultimamente stanno tornando di moda gli zainetti, e per giunta portati su due spalle (che felicità), permettendoci di tornare indietro nel tempo e di portarci dietro libri e quaderni per appunti in maniera comoda e funzionale.

Ma quali sono gli zainetti per essere allo stesso tempo comodi, funzionali e trendy?

 

Minisac Next – Invicta

A proposito di tornare indietro nel tempo.

Non esiste adolescente vissuto negli anni ’90 che non abbia fieramente portato “lo zainetto Invicta” sopra il proprio giubbotto jeans oversize.

Il Minisac, fin dal suo esordio, è sempre stato considerato come una piccola icona tascabile: piccolo, compatto, leggero, stiloso al massimo.

Disponibile in tutti i colori dei Power Rangers, è perfetto se non studiate in facoltà che comportino il trasporto di tomi che pesano quanto un’anguria (esempio: Medicina NO).

Un piccolo mito per accompagnarvi a lezione facendovi sentire un po’ vintage.

 

Kånken – Fjällräven

Se invece di riportare in voga le mode volete farne di nuove, potreste anticipare le tendenze che arriveranno a breve dal Nord Europa. Nelle zone filo-Ikea, infatti, stanno spopolando questi zainetti dal modello e dalla marca impronunciabili, ma dal design e dai colori accattivanti.

Sembrano già più adatti a sopportare il peso del libro di Anatomia Patologica o di Diritto Civile, quindi non vi resta altro da fare che passare tre ore e un quarto a scegliere il colore, dato che è disponibile in 40 combinazioni, mono o bicolor (no, non è una barzelletta).

 

Little America – Herschel

Il trendy del momento, se volete essere cronologicamente ok con la moda attuale, senza fare salti nel tempo, né indietro né avanti.

È lo zaino che vedi per strada e pensi “fichissimo, lo voglio” e ti ritrovi a cercare su internet come “zaino con le cinghie beige” perché, anche se hai pedinato la persona che lo portava sulle spalle, non sei comunque riuscito a leggere in nome della marca.

Oggi te lo sveliamo, ma anche in questo caso resta compito tuo capire che colore ti piace di più, dato che quelli disponibili sono, di nuovo, circa centoquarantadue.

 

The Sanction – Mission Workshop

Chicca finale per chi vuole essere davvero il più trendy del mondo con uno zaino che in Italia io credo di non aver ancora visto (mi è stato a mia volta consigliato, ma non ho fatto fatica ad innamorarmene).

Simile al precedente, ma per quanto è resistente vale il prezzo (altino) che costa: weatherproof, cucito utilizzando un tessuto militare e disegnato per portare con sé i daily essentials (le classiche una o due granate accanto alla piadina crudo e fontina per il pranzo).

Più hipster di così si muore, se poi andate anche in università su una bici a scatto fisso il gioco è bello che fatto.

 

Un altro modo per essere innovativi e al passo con i tempi è organizzare una lista regalo online in occasione dei vostri eventi più importanti: la laurea, il matrimonio, il compleanno, ma anche un semplice viaggio con gli amici, che dopo aver sgobbato per un anno portando libri su e giù ve lo meritate pure. Se volete sapere come fare, cliccate in basso e preparatevi a scegliere il regalo che più vi piace (magari uno zaino alla moda da usare per andare all’università, ma non solo).

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Catanese di nascita e di spirito, abita attualmente a Milano. Medico per vocazione, nel tempo libero si diverte a preparare dolci e a scattare foto, pubblicandole dopo su Instagram. Ha un'insana passione per le torte di mele, i cappelli, le tazze, il Natale e i viaggi. Ama leggere, andare alle mostre e guardare i film (anche se alla fine guarda sempre gli stessi). Punti fermi: la sua famiglia, i suoi amici e la voglia di sorridere sempre. Sogni nel cassetto: studiare a Parigi e aver un cane di nome Paul Anka.

Dicono di noi

Trustpilot