Splitted magazine
Lo sai che... tutte le curiosità sul Matrimonio che nessuno ti ha mai svelato
di Marta Mangione il 08/09/2017
Lo sai che... tutte le curiosità sul Matrimonio che nessuno ti ha mai svelato

 

 

“Non ho particolari talenti sono soltanto appassionatamente curioso” Albert Einstein 

 

Il mondo del matrimonio e tutto quello che ci sta dentro (celebrazione, festa di nozze, viaggio di nozze, bomboniere ecc ecc) è pieno di credenze e costumi popolari tramandati nel corso degli anni, di generazione in generazione. 

 

Ma da dove vengono tutte queste tradizioni legate matrimonio

 

Ero curiosa di saperne di più, ho fatto una ricerca su vari siti web e nei cassetti della nonna, ed ecco quello che ho scoperto:

 

E voi lo sapevate che… 

 

Il termine luna di miele deriva dal fatto che quando una donna veniva rapita per essere sposata con la forza, l’uomo e la sua futura sposa dovevano aspettare che fosse compiuto un ciclo lunare prima di ritornare a casa e mostrarsi in pubblico. 

 

Le fedi si mettono nell’anulare della mano sinistra perchè gli antichi egizi credevano di aver individuato una vena che da lì arrivasse fino al cuore. La vena dei sentimenti e dell’amore. 

 

Il riso viene lanciato agli sposi dopo la cerimonia in segno di fertilità, ed è considerato da sempre un augurio festoso di ricchezza e gioia. 

 

Il bouquet è l’ultimo omaggio da parte dello sposo alla sposa come fidanzato. Ecco perché alla fine del matrimonio viene tirato a sorte tra tutte le donne nubili presenti. 

 

L’usanza di indossare la giarrettiera risale al XXVII secolo, periodo in cui gli invitati celibi facevano a gara per impossessarsene e appenderla al cappello, in segno di buona fortuna. 

 

La tradizione di portare in braccio la sposa la prima notte di nozze risale all’epoca romana e pare che fosse un modo per evitare che la sposa entrasse in casa col piede sinistro e cadesse preda degli spiriti maligni. 

 

I confetti donati ancora ora oggi in segno di augurio, vennero importati dall’Oriente nel 1200 dagli antichi mercanti di Venezia. L’usanza vuole che venivano lanciati sul popolo dai nobili bizantini in occasione dei festeggiamenti carnasciali. 

 

Il celebre motto “Sposa bagnata, sposa fortunata” è nato nel Rinascimento per consolare per gli sposi dall’impressione negativa legata all’evento atmosferico. 

La tradizione di offrire regali di nozze agli sposi ha origini antichissime e risale al Medioevo. Tuttavia solo negli ultimi secoli si è diffusa la “lista nozze” così come la conosciamo noi, fino all’avvento delle nuove tecnologie e di internet, grazie al quale ha iniziato a diffondersi la lista nozze online

 

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Laureata in Comunicazione, Storyteller per passione, Attrice, ma non di professione, Sportiva per scelta. Ama i libri e la letteratura straniera, vive d'arte e musica, da Dalì al Contemporaneo, dall'Elettronica attraverso il Reggae per approdare al Rock. Attenta alle politiche sociali, è da sempre una gran guerriera. In pochi la conoscono come appassionata di moda, ma sin da piccina insieme alla nonna teneva d'occhio lo stile.

Dicono di noi

Trustpilot