Splitted magazine
Niente più sorprese sulla lista nozze con le collette digitali
di Alessia Grimaldi il 27/06/2019
Niente più sorprese sulla lista nozze con le collette digitali

 

Appena ricevuto un invito di matrimonio, dopo le entusiaste congratulazioni di rito (se l'annuncio non è giunto poi tanto a sorpresa) il primo pensiero degli invitati è: "cosa gli regaliamo?". Anche "cosa mi metto" se amate sfoggiare il vostro stile agli eventi mondani, ma solitamente il presente risulta essere la principale fonte di ansia e di attenzione, perché dopo quell'evento gli sposi vi ricorderanno per quello che avete donato, quasi trasformandovi nella vostra stessa sorpresa: gli zii vassoietti d'argento, il fratello quadro astratto dai colori violenti, quegli angeli alati di gesso dei cugini materni, l'amica dei piatti barocchi, la prozia posate arricciate.



 

I regali di matrimonio sono l'incubo peggiore sia dei promessi sposi che degli ospiti invitati.
I primi, a ogni spacchettamento o scollamento di busta, pregano forte di non trovare ciofeche, mentre i secondi, dopo essersi scervellati per mesi alla ricerca del regalo perfetto - barcamenandosi tra budget, personali gusti estetici, utilità finale dell'oggetto - approdano infine a delle scelte forse fra le peggiori che si potrebbero fare: un lampadario di ottone smaltato con gemme pendenti, un posacenere a forma di testa di cervo, servizio uno di cinque di calici dal manico corto e scomodo, un arazzo 150x200 centimetri della natività da appendere chissà dove nel vostro monolocale urbano di 60 metri quadri. E nonostante tutto si aspettano che amiate i loro sforzi creativi.

 

 

Cari invitati dai gusti discutibilissimi, è per colpa vostra che poi gli sposi adottano soluzioni drastiche come quella coppia che si è fatta regalare solo Gratta & Vinci. E addio romanticismo! E alla nonna prenderà un colpo quando non vedrà argenteria in bella vista a casa vostra!


E a voi, cari futuri sposi, do un consiglio. Non lasciate fare ad amici e parenti, non date carta bianca sui regali che chissà cosa vi arriverà. E che se non avete una cantina buia come fate a nascondere le stranezze poi? Tocca mangiare nei piatti barocchi su tavolo Ikea, bere Spritz in bicchieri medievali, dormire con angeli alati che vi fissano dal muro…

  

 

Ecco il mio suggerimento, pensateci per tempo e organizzate una colletta online per il vostro matrimonio.

Una lista nozze tutta 3.0, al passo con i tempi, a portata di amici lontani e vicini, senza brutte sorprese e comoda da gestire.

Create la vostra colletta digitale su Splitted e condividete il link con tutti gli invitati, che potranno versare la loro quota libera e contribuire al vostro vero sogno di nozze. Che sia un viaggio, un grande acquisto, un progetto insieme, una somma di oggetti quotidiani, le collette di Splitted ti aiuteranno a realizzarlo.

 

 

Chissà se riuscirete a convertire anche la vostra nonnina a queste collette online o se, testarda, persisterà nel regalarvi un corredo coordinato e ricamato da lei stessa. Provate a spiegarlo anche a lei, che le collette sono la vera rivoluzione delle liste nozze!

Le collette di Splitted semplificano le cose sia per gli sposi, che possono spendere la somma direttamente dal proprio conto e nel modo in cui preferiscono, e sia per gli ospiti che non devono preoccuparsi di cercare un regalo che dovrebbe piacere alla coppia (col rischio, come spesso accade, di fraintendere completamente).

 

 

Cosa aspettate? Provate ora le nostre collette digitali. Cliccate qui sotto e iniziate subito. Prima che qualche lontano zio abbia un lampo di genio e vada a comprare un reperto archeologico di – a detta sua – inestimabile valore.

 

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Nata in campagna e trapiantata in città, è una fervente amante delle metropoli contemporanee di grattacieli e possibilità. Una (quasi) laurea in Lettere, Alessia ha mille passioni e ne scopre di nuove ogni giorno. Ama leggere romanzi americani scritti bene, mangiare pizza e scoprire nuove band. Mal sopporta la banalità e finisce semprele frasi degli altri. È l’amorevole mamma di Daisy, un bulldog francese testardo tutto graffi e coccole. Nel tempo libero gestisce, insieme a suo fratello, la pagina Instagram Shotz of Italia sulle bellezze naturali del nostro paese, nata per gioco, ora fonte di soddisfazioni. Le sue doti multitasking entrano spesso in conflitto con le ventiquattr’ore giornaliere.

Dicono di noi

Trustpilot