Splitted magazine
Origami segnaposto e altri consigli per un matrimonio low-cost
di Marta Raimo il 13/09/2017
Origami segnaposto e altri consigli per un matrimonio low-cost

 

Organizzare un matrimonio economico è possibile e neanche troppo difficile, l’importante è seguire i consigli giusti. Sono tante le spese che si possono ridurre al minimo basta organizzarsi bene e cercare online spunti e idee creative. Così, oggi ho deciso di contribuire anche io mostrandovi uno dei miei ultimi progetti di carta: gli origami segnaposto.

 

Quando si decide di organizzare un matrimonio low cost, di solito, le prime spese a essere tagliate sono proprio quelle destinate alle partecipazioni, alle bomboniere e ai segnaposto. Il modo migliore per farlo senza rinunciare allo stile è ricorrere a materiali economici come la carta che, grazie alle infinite possibilità di personalizzazione e alla sua versatilità, offre risultati eccellenti consentendo anche un grande risparmio. 

Per i miei segnaposto con farfalle origami ho scelto una carta dalle tonalità molto tenui enfatizzate dal colore scuro della base in cartoncino grezzo. Il nastrino è in rafia, un materiale semplice ma al contempo raffinato perfetto per lo stile country chic a cui mi sono ispirata. 

 

Oltre che per i segnaposto, questa degli origami potrebbe essere un’idea perfetta per realizzare le partecipazioni, i centrotavola e le bomboniere, ma magari ve ne parlerò in un prossimo articolo.

 

Ma quali sono gli altri trucchetti per organizzare nozze low cost?

 

- L’abito da sposa: protagonista indiscusso di ogni matrimonio che si rispetti, solitamente la spesa per l’abito è una delle più cospicue. Il vestito dei vostri sogni esiste e vi assicuro che non è neanche così caro come pensate. Ci sono davvero tanti modi per risparmiare sull’abito da sposa, per esempio, potreste decidere di acquistarlo online (magari evitando i siti cinesi soprattutto per una questione di taglie e qualità dei materiali). In alternativa, potreste noleggiarlo come spesso si fa anche con l’abito dello sposo, oppure acquistarlo in un negozio dell’usato o, ancora meglio, riutilizzare l’abito di una parente o di un’amica magari riadattandolo con l’aiuto di una sarta. C’è poi chi è così fortunata da avere una nonna, una mamma o una zia abile con la macchina da cucire, come la mia amica Giulia il cui abito è stato realizzato da sua nonna.

 

- La data del matrimonio: se scelta con largo anticipo e in un periodo non proprio gettonatissimo, vi permetterà di risparmiare sia sulla location che sulla chiesa. Ovviamente i mesi più ambiti sono quelli che vanno da maggio a settembre, ovvero l’alta stagione, ma se volete spendere di meno è meglio optare per il periodo di bassa stagione scegliendo una data tra ottobre e aprile. 

 

- Gli invitati e il ricevimento: inutile dirvi che sarebbe meglio non superare le 100 persone e quindi fare una bella cernita tra parenti e amici. Se proprio temete che qualcuno possa offendersi organizzate due ricevimenti: un pranzo o una cena con i parenti e un rinfresco con aperitivo o buffet (sicuramente più economico) per gli amici. 

 

-I fiori: gli addobbi floreali sono immancabili e infatti non dovete farveli mancare anche se state organizzando un matrimonio economico. L’importante è non scegliere fiori troppo pregiati o costosi anche perché non è detto che siano i più belli o i più adatti allo stile della vostra cerimonia. Prediligete fiori di campo o di stagione che costano meno, ma se scelti nelle giuste tonalità vi assicureranno un allestimento di grande effetto. 

 

-La lista nozze online: aprire una lista regali di nozze è la soluzione più efficace per risparmiare ma anche per ricevere regali davvero utili e graditi. Grazie alla lista nozze su Splitted ogni invitato potrà versare facilmente la propria quota e con i soldi raccolti deciderete liberamente cosa fare. Potreste, per esempio, raccogliere quote per pagarvi il viaggio di nozze, oppure una parte del ricevimento o ancora acquistare ciò che vi manca per completare l’arredamento di casa, ma anche scegliere di donare parte del ricavato in beneficenza o finanziarne un progetto solidale. Insomma, la lista nozze online offre davvero tante possibilità e mette d’accordo sia gli sposi sia gli invitati che non spenderanno inutilmente i propri soldi. 

 

Spero che i miei consigli e i miei segnaposto vi abbiamo fornito qualche spunto utile. Alla prossima! 

 

 

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Metà napoletana e metà umbra, conosciuta anche come Martadixit e Origamate, vive a Milano da diversi anni dove lavora come Digital Copywriter e Social Media Manager. Nel tempo libero ama piegare origami, scattare foto e condividerle sui Social Network, ma anche guardare serie TV e risolvere cruciverba. Non chiedetele di cucinare o di prendersi cura di una pianta, in tutte e due i casi se la caverà miseramente

Dicono di noi

Trustpilot