Splitted magazine
Quali sono i 4 cocktail che non possono mancare a una festa di laurea?
di Diana Pettinato il 22/12/2016
Quali sono i 4 cocktail che non possono mancare a una festa di laurea?

 

“Festa di laurea”: parole melodiose che ogni studente universitario sogna di pronunciare, magari inserite nella frase “vorrei invitarti alla mia festa di laurea” o anche “alla mia festa di laurea voglio bere fino a dimenticarmi tutto quello che ho studiato in questi anni”. Perché anche se il dire comune sostiene che ci si può divertire anche senza bere, l’esperienza insegna che con un cocktail in mano diventiamo tutti più socievoli e divertenti. Ed essere socievoli e divertenti è il requisito fondamentale per diventare l’invitato perfetto ad una festa di laurea.

Quindi bere sì, ma responsabilmente. E la responsabilità non consiste solo nel non esagerare, ma anche nel non bere cocktail fatti con la benzina. Quindi caro festeggiato, neo dottore illustrissimo, è a te che spetta il compito di abbeverare i tuoi invitati in modo adeguato. E siccome anche l’occhio vuole la sua parte, perché non scegliere di offrire cocktail che inneggiano al colore della laurea per eccellenza?

Eccovi quindi le ricette per stupire i vostri ospiti con 4 cocktail rossi a tema laurea (e, dato il periodo, anche a tema natalizio).

 

Negroni sbagliato

Cominciamo con uno dei cocktail più bevuti in assoluto, ma nella sua versione sbagliata, per inneggiare all’imperfezione che avrà sicuramente caratterizzato il percorso universitario di ciascuno di noi.

Prendete un old fashioned (che è un bicchiere, oltre che qualcosa di fortemente evocativo), riempitelo con molto ghiaccio e preparate il vostro cocktail con 30 ml di Spumante brut, 30 ml di Campari e 30 ml di Vermouth rosso. Mescolate bene, guarnite con una fettina d’arancia e fate partire il primo brindisi.

Ovviamente dedicato a voi stessi.

 

Kir Royale

Un cocktail che non sceglierei mai se non fosse perché è a base di Champagne. E in un’occasione come la laurea lo Champagne dovrebbe scorrere a fiumi! Quindi prendete un flûte e strofinate il bordo del bicchiere con una scorzetta di limone, mettete poi nel bicchiere la scorzetta (tagliata a spirale, alla 007) e mezzo cucchiaino di Crème de cassis e riempite fino all’orlo con lo Champagne (circa 150 ml).

 

Love Potion

Perché si sa che le feste di laurea sono da sempre l’occasione perfetta per far nascere una storia d’amore. Quindi perché non aiutare i nostri amici cuori solitari con un cocktail un po’ stregato?

Prendete uno shaker e versateci dentro ghiaccio, 45 ml di Vodka lemon, 20 ml di liquore al lampone Chambord 20 ml di succo di mirtillo, agitate bene e versate il tutto, filtrandolo, in una coppa da cocktail ghiacciata.

Decorate con un lampone (e se volete anche con coda di rospo e occhi di serpente, che chissà a cosa servono ma fanno molto pozione).

 

Zombie

Che già dal nome mi sembra il modo perfetto per finire una serata come questa, anche se per prepararlo potrebbe servire un’altra laurea, dato che ci sono svariati ingredienti: 30 ml di Rum scuro, 30 ml di Rum bianco, 30 ml di curaçao orange, 45 ml di succo d’arancia, 45 ml di succo di papaya, 15 ml di succo di lime, 15 ml di succo di limone, 7,5 ml di granatina e 2 gocce di Angostura. Versate tutti gli ingredienti in uno shaker riempito con cubetti di ghiaccio, agitate bene e versate, filtrandolo, in un highball (che altro non è che un bicchiere alto) pieno di cubetti di ghiaccio. Guarnite (se siete ancora in grado) con 1 ciliegia al Maraschino, 1 cubetto d’ananas, 1 rametto di menta fresca.

 

E ora che siete laureati e ubriachi, è il momento giusto per chiedere ai vostri amici il regalo che avete sempre voluto. Ma se non sapete decidervi o avete troppi desideri, perché non organizzate una lista regalo online, in modo tale che i vostri amici possano contribuire al vostro regalo versando la propria quota?

Facile per loro, comodo per voi.

Se volete saperne di più, venite a scoprire come funziona Splitted, il servizio facile e veloce di raccolta quote online.

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Catanese di nascita e di spirito, abita attualmente a Milano. Medico per vocazione, nel tempo libero si diverte a preparare dolci e a scattare foto, pubblicandole dopo su Instagram. Ha un'insana passione per le torte di mele, i cappelli, le tazze, il Natale e i viaggi. Ama leggere, andare alle mostre e guardare i film (anche se alla fine guarda sempre gli stessi). Punti fermi: la sua famiglia, i suoi amici e la voglia di sorridere sempre. Sogni nel cassetto: studiare a Parigi e aver un cane di nome Paul Anka.

Dicono di noi

Trustpilot