Splitted magazine
Take your time: 5 idee rapide e golose per il pranzo al sacco
di Diana Pettinato il 05/10/2015
Take your time: 5 idee rapide e golose per il pranzo al sacco

“Pranzo al sacco” mi fa sempre pensare ad una gita domenicale fuoriporta, anche se nella maggior parte dei casi chi ha bisogno di preparare “la schiscetta” per il pranzo non deve recarsi in un bel bosco o al lago, ma a lavoro o all’università.
Molto spesso in queste occasioni ci si accontenta di mangiare un panino, giusto per mettere un freno alla fame, in modo da arrivare alla cena senza rischiare di mordicchiare gli angoli dei tavoli o i tappi delle penne. Tuttavia inventarsi qualcosa di goloso per il proprio pranzo potrebbe essere un piccolo regalo che facciamo a noi stessi, soprattutto in inverno, quando il cielo è grigio e fuori fa freddo e siamo un po’ tutti di cattivo umore.

Eccovi quindi le 5 ricette che noi di Splitted Magazine abbiamo pensato per rallegrare la vostra giornata lavorativa o di studio!

Insalata di pollo saporita

L’insalata è un classico, l’insalata di pollo anche. Ma il bello dei classici è che possono essere reinventati in base ai gusti di ciascuno e in base all’umore della giornata. La ricetta che vi proponiamo è semplice e veloce, ma ha un segreto che la renderà speciale: il condimento.
Potete scegliere le verdure che più vi piacciono, ma quella che noi immaginiamo oggi si compone di rucola, radicchio, pomodori datterini, carote e mais. Tagliate rucola e radicchio a pezzetti molto piccoli, i pomodori datterini a metà, le carote à la julienne e infine aggiungete il mais.
Il pollo potete arrostirlo e poi tagliarlo a listarelle o farlo bollito e poi sfilettarlo (se siete a dieta questa è la versione light, buona comunque quanto l’altra).
Unite le verdure e il pollo e a vostro piacimento aggiungere erba cipollina, cipolla rossa di Tropea o cipollotto (sempre ammesso che non dobbiate baciare nessuno!).
Tocca ora al condimento! Per non ripiegare sempre sul solito olio e aceto, vi proponiamo un dressing alla senape sfizioso e facilissimo: quello che vi serve sono 4 cucchiai di senape, 4 cucchiai di aceto di vino bianco, il succo di mezzo limone, olio, sale e pepe quanto basta. Versate l'aceto in una piccola ciotola e scioglietevi un pizzico di sale, mescolando bene con un cucchiaino; unite quindi il succo di limone, 4 cucchiai di olio e un'abbondante macinata di pepe. Con un piccola frusta amalgamate bene gli ingredienti, quindi aggiungete la senape e mescolate fino a che non sarà perfettamente incorporata, e la salsa non risulterà ben omogenea.
Se siete amanti del contrasto dolce-salato, potete aggiungere al vostro dressing anche un cucchiaino di miele: fidatevi, darà alla vostra insalata una spinta in più!
Il nostro consiglio è di portare con sé due contenitori, uno con l’insalata e l’altro con la salsa, e di condire l’insalata solo all’ultimo momento, in modo da mantenere la freschezza e la croccantezza delle verdure.
E se proprio siete nello spendere, perché non preparare dei crostini di accompagnamento? Basta tagliare a quadratini del pane o del pan carré e metterlo in forno condito con olio, sale e gli aromi che più vi piacciono (rosmarino, aglio, origano, peperoncino e chi più ne ha più ne metta).

Pasta al pesto con i tre pomodori

Ci portiamo tutti dietro il ricordo dell’estate, quindi quale modo per mantenerlo vivido nella nostra memoria di un bel piatto di profumatissima pasta al pesto?
Ma, per non essere banali, abbiamo pensato di arricchirla con un tocco di colore e consistenze. Nasce così la pasta al pesto con i tre pomodorini, ossia con i pomodorini preparati in tre modi diversi: confit, secchi e freschi.
I pomodori secchi li trovate in qualsiasi supermercato, così come quelli freschi: basta quindi solo tagliarli a metà o a quarti e il gioco è fatto. Ma preparare i pomodorini confit non è granché più difficile! Scegliete dei pomodorini di Pachino, tagliate li a metà e disponeteli dalla parte della buccia su una teglia foderata con carta forno e oleata. Conditeli poi con olio, sale, pepe, aglio, origano secco e zucchero di canna (senza esagerare) e mettete in forno a 140° per circa 2 ore.


Scegliete il formato di pasta che più vi piace, cuocetela bella al dente e conditela con il pesto (anche quello acquistabile al supermercato, a meno che non siate così zelanti da volerlo fare in casa) e i tre pomodori. Per un tocco ancora più sfizioso, sbriciolate qualche mandorla, noce o pinolo e cospargete la pasta con il trito.

Rotolo di frittata farcito

Aprire il proprio lunch box e trovarsi davanti tante girelle colorate mette per forza un po’ di buon umore, provare per credere.
Se volete cimentarvi in questa ricetta, cominciate a pensare a quello con cui vorreste riempire il vostro rotolo di frittata e sarete già a metà strada; la nostra proposta vede come protagonisti prosciutto (crudo o cotto), stracchino e rucola.
Per preparare il rotolo di frittata, sbattete insieme uova, un goccio di latte, sale, pepe e una spolverata di parmigiano e versate il tutto il una piccola teglia rettangolare rivestita con carta forno. Infornate a 180° finché la frittata non è cotta, ma fate attenzione a non farla diventare troppo dura, altrimenti avrete difficoltà a formare il rotolo.
Una volta che la frittata si è raffreddata, foderatela con fette di prosciutto, stracchino (ma anche ricotta o robiola) e infine rucola. A questo punto armatevi di coraggio e arrotolate la frittata dal lato corto, applicando una leggera pressione in modo da far compattare gli ingredienti. Rivestite il rotolo così ottenuto con della pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti, in modo da poterlo tagliare più facilmente.


Non vi resta che mangiare!

Farinata di ceci con porcini e coppa

Alternativa golosa e leggera del solito trancio di pizza o focaccia. Come queste, tuttavia, la farinata può essere condita con qualsiasi ingrediente, la l’accoppiamento a cui abbiamo pensato è un omaggio a questa stagione.
Per fare la farinata setacciate la farina di ceci (300 g bastano per circa 6 porzioni, che potete poi congelare), versatela in un’ampia ciotola e amalgamatela con una frusta a 1 litro d’acqua aggiunto poco per volta. Aggiungete 2 cucchiai di olio, regolate di sale e pepe, coprite la ciotola con uno strato di pellicola e fate riposare l’impasto in frigo per almeno 3 ore. Passato questo tempo, foderate una teglia con carta da forno bagnata, strizzata e unta d’olio e versateci dentro la farinata, precedentemente mescolata. Infornate a 180° per circa 10 minuti: una volta pronta, conditela con fettine di coppa, funghi a fettine, uno spicchio d’aglio, rosmarino, sale, pepe e un filo d’olio e rimettetela in forno a 220° per altri 10 minuti.
Se riuscite a resistere alla tentazione di mangiarla in un sol boccone appena uscita dal forno, vi sarete aggiudicati un pranzo coi controfiocchi!

Bagel al salmone affumicato

Per gli amanti del cibo, ma anche dell’hashtag #food per le proprie foto di Instagram, un piatto bello e buono allo stesso tempo.
Oramai i bagel hanno preso piede e si trovano abbastanza facilmente anche nei supermercati e nei panifici e rappresentano un’alternativa divertente del solito panino. Potete farcirlo con tutto ciò che riuscite a farci entrare dentro, ma la nostra versione ha il vantaggio di essere rapida, stuzzicante, profumata e gustosa.
In una ciotolina mescolate qualche cucchiaio di formaggio spalmabile con la buccia grattugiata di un limone (attenzione a non grattugiare la parte bianca, perché è molto amara) e semi di finocchio. Spalmate la cremina così ottenuta nelle due metà del bagel, adagiate una o due fettine di salmone sulla metà inferiore, completate con qualche fogliolina di aneto (ma se non lo trovate la vostra vita non cambierà!), richiudete il bagel e imbustate per il vostro packet lunch.

Quindi ecco come, con delle idee semplici, ci si può facilitare e rallegrare la vita.
Questa è la filosofia alla base di Splitted, il servizio gratuito che permette di gestire online le spese di gruppo (come liste regalo per lauree e matrimoni) in modo semplice e sicuro.
Se volete saperne di più, prendetevi un minuto per dare un’occhiata a questo video e dopo fateci sapere quali sono le ricette irrinunciabili per i vostri pranzi prêt-à-porter!

 

 

 

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Catanese di nascita e di spirito, abita attualmente a Milano. Medico per vocazione, nel tempo libero si diverte a preparare dolci e a scattare foto, pubblicandole dopo su Instagram. Ha un'insana passione per le torte di mele, i cappelli, le tazze, il Natale e i viaggi. Ama leggere, andare alle mostre e guardare i film (anche se alla fine guarda sempre gli stessi). Punti fermi: la sua famiglia, i suoi amici e la voglia di sorridere sempre. Sogni nel cassetto: studiare a Parigi e aver un cane di nome Paul Anka.

Dicono di noi

Trustpilot