Splitted magazine
Università e dieta: come conciliare gli spuntini spezza-studio e l’imminente prova costume
di Diana Pettinato il 17/04/2016
Università e dieta: come conciliare gli spuntini spezza-studio e l’imminente prova costume

 

Come ogni anno, ecco alle porte quel giorno di primavera che porta con sé una spiacevole consapevolezza: quella di doversi mettere a dieta in previsione dell’estate.
Che poi, parlare di dieta, soprattutto per noi donne, è riduttivo, perché in una tranquilla mattina di Marzo/Aprile decidiamo che la nostra vita dovrà cambiare radicalmente da un giorno all’altro: nel giro di qualche ora ci iscriviamo in palestra, spendiamo metà stipendio in creme anticellulite, svaligiamo il reparto tisane intascando qualsiasi scatola contenga le parole “detox”, “ventre piatto” e “snellente” e stiliamo un programma alimentare che arriva a stento a 500 calorie.
Ovviamente pianificare è facile, quello che invece è meno facile è rispettare i nostri buoni propositi fino alla fine dell’estate, e il tutto diventa ancora più difficile se si è studenti universitari, perché, parliamoci chiaramente, studiare e stare a dieta equivale in pratica ad un tentativo di suicidio.
È anche vero, però, che non sempre essere a dieta significa morire di fame e deprimersi, perché, con i giusti accorgimenti, si può perdere peso e allo stesso tempo soddisfare stomaco e cervello.
Eccovi, quindi, qualche idea per degli spuntini spezza-studio sani ma allo stesso tempo golosi.


Pane e marmellata

Io lo considero un vero e proprio comfort food in quelle mattine in cui intorno alle 11 ti viene quella fame di qualcosa di buono (stile Ferrero Rocher) e di dolce.
Certo, affinché questo rientri nella definizione di “spuntino sano” è necessario che le quantità siamo limitate, ma penso che una fetta di pane integrale (di circa 30 g), magari un po’ abbrustolita, con sopra un cucchiaino di marmellata del nostro gusto preferito, possa appagare il nostro languorino almeno fino ad ora di pranzo.
Che ci crediate o no, questo spuntino ha solo 95 calorie circa.


Pop corn

Se invece avete voglia di qualcosa di insolito da sgranocchiare, sappiate che 25 g di mais fatto scoppiare in una padella antiaderente (senza aggiungere né olio né burro) hanno solo 97 calorie circa. E con quel profumino nell’aria non vi sembrerà nemmeno di essere a casa a studiare, ma per qualche istante potrete avere l’illusione di trovarvi al luna park o al cinema (se alle giornate di studio togliamo anche la possibilità di sognare ed evadere con la fantasia è la fine).


Gelato alla frutta

Con l’arrivo delle prime giornate di caldo, è inevitabile desiderare un bel gelato colorato.
Ok, va bene, i gusti con i colori meno belli (cioccolato, nocciola, pistacchio…) sono anche i più buoni, ma una triste giornata di studio può essere rischiarata anche da una coppa di coloratissimo gelato alla fragola, al limone, al lampone o alla pesca.
Anche qui, occhio alle quantità: ogni pallina di gelato ha circa 55-60 calorie, quindi direi che fino a due sono concesse. Mi raccomando... Mangiate lentamente!


Cioccolato fondente

In certi momenti non se ne può proprio fare a meno: o il cioccolato, o la morte.
Ma la cosa grandiosa è che si può soddisfare questa voglia mangiando 3-4 quadratini di cioccolato (considerate che ogni quadratino ha circa 30 calorie), anche perché il cioccolato non è solo buono e appagante, ma è anche un'ottima fonte di antiossidanti, che proteggono e riparano le cellule dai danni dei radicali liberi, e di minerali, soprattutto ferro, potassio e magnesio, ottimi per dare una carica di energia supplementare (che nelle giornate di studio è sempre ben accetta).


Pane e prosciutto

La merenda perfetta per chi ha nostalgia delle feste delle elementari, con i panini al prosciutto con sopra la bandierina.
Il bello di essere bambini è che potevamo mangiarcene anche dieci di quei panini, mentre adesso dobbiamo stare più attenti alle quantità: per uno spuntino in accordo con la dieta, possiamo concederci 30 g di pane (meglio se integrale) e 15 g di affettato magro, per un totale di circa 100 calorie.


Yogurt magro alla frutta


Un vasetto di yogurt magro alla frutta contiene circa 99 calorie, può essere consumato come spuntino senza sensi di colpa.
In più lo yogurt ha molte proprietà benefiche, innanzitutto il calcio in esso contenuto contribuisce a tenere rinforzare denti e ossa, è ricco di fermenti lattici vivi e costituisce una fonte naturale di proteine, elementi nutrizionali indispensabili per un’alimentazione sana ed equilibrata.
E in mancanza di gelato alla frutta, vi assicuro che lo yogurt lasciato in freezer per qualche ora ha comunque un suo perché!


Spuntini così sono di certo d’aiuto nella mission impossibile della prova costume o della prova feste: se siete studenti universitari, sapete che non sarebbe estate senza una o più feste di laurea (fino a che non ci sarà, finalmente, anche la vostra).

Sapevate che per il regalo di laurea (vostro o dei vostri amici) Splitted offre la possibilità di organizzare una raccolta quote online, in modo da creare una vera e propria colletta digitale? Leggete qui per avere qualche informazione in più e fare ai vostri amici un regalo originale e gradito.

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Catanese di nascita e di spirito, abita attualmente a Milano. Medico per vocazione, nel tempo libero si diverte a preparare dolci e a scattare foto, pubblicandole dopo su Instagram. Ha un'insana passione per le torte di mele, i cappelli, le tazze, il Natale e i viaggi. Ama leggere, andare alle mostre e guardare i film (anche se alla fine guarda sempre gli stessi). Punti fermi: la sua famiglia, i suoi amici e la voglia di sorridere sempre. Sogni nel cassetto: studiare a Parigi e aver un cane di nome Paul Anka.

Dicono di noi

Trustpilot