Splitted magazine
Viaggio estivo a Santorini: 6 cose da vedere
di Giulia Tumminelli il 06/07/2016
Viaggio estivo a Santorini: 6 cose da vedere


Ricordate la scena del film “Che ne sarà di noi” in cui Matteo (un Silvio Muccino ancora in erba) prendeva coraggio e si buttava da un altissimo scoglio per raggiungere la sua spasimante?

 

L’intero film è stato girato a Santorini, di cui mi sono follemente innamorata, e che per me è  diventata l’isola della “libertà”, della “giovinezza” e della “scoperta” per eccellenza.

 

Vi chiederete: perché me ne sono innamorata?

  1. La sua bellezza

    Ho una passione per le cose belle e sorprendenti e Santorini mi ha veramente lasciato senza fiato.
    Il suo nome antico “Kalliste” significa Bellezza e non è difficile scoprire perché…
    La sua pietra lavica e i suoi tramonti, le case dalle pareti bianche e dai tetti blu sono l’ottava meraviglia del mondo.

  2. Il suo mistero

    Nel 1627 A.C. fu distrutta da un’eruzione vulcanica apocalittica trasformandola in una mezzaluna e conferendole che quel non so che di incomprensibile e arcano che tanto mi piace.
    Un’isola selvaggia e piena di sorprese, dunque. Un’isola che cela tanti piccoli segreti da scoprire giorno per giorno, adatta sia per un viaggio di coppia che per un viaggio di gruppo.

 

Ma andiamo al sodo e scopriamo insieme cosa non lasciarvi scappare una volta che avrete deciso di fare una vacanza a Santorini. Mettetevi comodi e gustatevi il mio diario fotografico e la mia fantastica esperienza.


Innanzitutto, per vedere tutta l'isola è necessario noleggiare un mezzo, io ho scelto un quad e lo consiglio vivamente sia perché vi permetterà di sedervi comodi e di fare lunghi tragitti sia perché potrete godervi a 360° il panorama mentre siete in viaggio.

 

Cosa mi è davvero piaciuto a Santorini?

 

Oia (il tramonto) 

Non è facile spiegarlo, ma chi c’è già stato e ha visto quel tramonto sa di cosa parlo. Improvvisamente è come se il tempo si fermasse. Vedere tutte le persone avvicinarsi ai muretti e prendere la macchina fotografica è un’emozione che non ha eguali.

Il mio consiglio è quello di assaporare ogni attimo del tramonto perché è come se il rosso del sole scendesse dolcemente verso il fondale del mare fino a fondersi completamente.

 

Fira

È il capoluogo dell’isola ed è piena di boutique molto chic e di locali notturni. Fare un giro di notte ed apprezzarne i panorami potrebbe rivelarsi la scelta più azzeccata. Il mio suggerimento è quello di fermarvi al Franco’s Bar, prendere un cocktail, sedervi su una delle sdraio messe a disposizione dal bar e ammirare la vista. Vedrete delle piccole lucine delle case e gli scogli a strapiombo sul mare.

 

Crociera sulla Caldera 

Questo piccolo viaggetto in caicco vi permetterà di avvicinarvi alla bocca del vulcano Nea Kameni, ancora attivo, dove l’odore di zolfo diventerà sempre più pesante. Vi raccomando di portare delle scarpe da trekking abbastanza resistenti. L’alternativa, se non volete appesantire troppo la valigia è acquistarle sul posto anche se vi costeranno molto di più. 

 

Oltre al cratere vedrete anche l’isola di Thirasia molto piccola ma caratteristica. A me è piaciuta perché era piena di pescatori e agricoltori del luogo ma anche di taverne in cui il pesce servito è appena pescato e squisito.

Red Beach

 

Una distesa di sabbia rossa racchiusa all’interno di enormi scogliere rosse…

Anche a me non sembrava possibile e invece esiste per davvero!

Questa spiaggia è al riparo dai venti, quindi, per quelle come me che hanno la pelle molto chiara consiglio di portare una protezione solare molto alta e un cappello per ripararvi dal sole.

 

White Beach

 

Si trova accanto la Red Beach ma è possibile raggiungerla solo attraverso una barca dal porto di Akrotiri.
È perfetta per lo snorkeling per scoprire fantastiche grotte sottomarine e angoli blu incontaminati.

 

Black Beach 

È la spiaggia più lunga, pensate che si estende quasi per 5 Km lungo la costa di Kamari.

Questa è la località più frequentata dai turisti perché è piena di ristoranti, alberghi e locali dove ci si può prendere un cocktail o gustare un aperitivo sfizioso.

Il mio consiglio è di alloggiare qui, non solo perché è la zona più fornita con supermercati di ogni genere e ristoranti con vista mare ma anche perché gli hotel sono i più economici dell’isola. 

 

Io mi sono trovata benissimo perché il lungomare di Kamari la sera si trasforma in un vero e proprio via vai di persone appartenenti a culture diverse.

 

Vi è piaciuto fare questo viaggio alla scoperta dell’isola minoica in mia compagnia?

 

Se state pensando che un viaggio a Santorini potrebbe essere il regalo di nozze oppure il regalo di laurea perfetto, non vi resta che creare la vostra lista nozze o lista laurea online tramite il link qui sotto: 

 

Crea la tua lista regalo qui

 

 

Ami viaggiare? Crea la tua lista viaggio online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Amante della moda e dei viaggi. Sognatrice ad occhi aperti con tanti progetti per la testa. Scrivere è più un dovere verso se stessa che una passione, per lei è come esprimere un modo di essere indipendente da tutto il resto. Non riesce a non pensare per immagini e se dovesse dipingere il mondo che la circonda, lo farebbe con le fotografie che ama scattare quando si sente ispirata. Adora le metropoli e il cambiamento, la sua visione del mondo è insolita e tutto fuorché convenzionale.

Dicono di noi

Trustpilot