Splitted magazine
10 buoni motivi per creare una colletta per un fondo cassa scolastico super intelligente
di Fabrizia Gullotta il 23/09/2016
10 buoni motivi per creare una colletta per un fondo cassa scolastico super intelligente

 

Settembre è il mese degli inizi. Dopo un'estate carica di sole, mare, giochi coi bimbi, viaggi e relax arriva il momento di ritornare nel mondo reale e di reimmergersi nella vita frenetica di tutti i giorni.

Cosa amo di più di questo mese di settembre? Il back to school ovviamente!

Starete pensando: "che mamma snaturata!". Mah vi garantisco che con due pesti in giro per casa per me il rientro a scuola è come toccare il cielo con un dito.

Lavorare da casa, dedicargli il giusto tempo, rassettare, cucinare e posso continuare fino all'infinito, sono tutte cose che alla lunga ti sfiancano. Quindi la valvolina di sfogo dell'asilo per me è vitale!

Della scuola però non ho ancora digerito l'organizzazione che sta dietro alla "raccolta del fondo cassa annuale". Credetemi mi viene l'orticaria ogni volta che ci penso.

L'anno scorso ho cercato invano di proporre ai rappresentanti di classe una raccolta intelligente, ma purtroppo la tecnologia non è amica delle mamme e dei papà a volte (e credetemi che se volete vivere in questa giungla conviene approcciarsi al mondo del 2.0), e non so per quale altro oscuro motivo mi hanno bocciato l'idea. In realtà la risposta alla mia proposta è stata:"Questo è un modo per avere un contatto diretto con gli altri genitori che in altri casi non avremmo avuto..." Beh scusatemi ma questa risposta mi sa di una grande bufala!

Ad ogni modo adesso veniamo alla mia analisi.

 

10 BUONI MOTIVI PER APRIRE UN FONDO CASSA SU SPLITIT

  • evitare di rincorrere i rappresentanti: La scena di noi mamme che rincorrono i rappresentanti di classe è veramente pietosa. C'è chi accompagna i bambini la mattina, c'è chi li viene a prendere il pomeriggio. E se non combaciano gli orari? La maggior parte delle volte siamo anche di premura quindi viene ancora più difficoltoso incrociarci. Insomma partono mailing list a raffica sui dettagli della raccolta fondi. SPAM disorganizzato, pressante e inutile.

  • evitare buste negli armadietti: Le buste negli armadietti sono inguardabili sia per l'aspetto che per significato. Siamo nel 2016 non nel 1985! Ecco che traboccano soldi spicci e contanti che la maggior parte delle volte SPARISCONO (e poi devono integrare i rappresentanti in assenza di un colpevole)!

  • evitare ritardi di consegna: non so voi ma io ogni volta ho l'assillo della scadenza della consegna del mio "bottino" in busta. Considerato il fatto che non uso più contanti, la mattina avere anche il pensiero di prelevare, con la premura, credetemi non è piacevole.

  • evitare liste in fogli: quante volte vi è capitato di delegare altre mamme (per i motivi descritti sopra) nella consegna del "bottino" in busta e di non essere state poi (per mancanza di una penna o per distrazione) inserite all'interno della lista? O ancora peggio, vi è mai capitato che si smarrisse il foglio con tutti i nominativi?  

  • evitare di rincorrere chi non ha messo i soldi: pensate ai poveri rappresentanti, rincorrere i genitori che ancora non hanno messo i soldi, e in quale modo poi! 

  • evitare che qualcuno faccia il furbetto non lasciando la quota: a volte capita che qualcuno o per distrazione o per mancata informazione non lascia la sua quota. 

  • avere una rendicontazione ordinata: un foglio di carta scritta a penna non lo vedo una modalità professionale per organizzare una colletta. 

  • prelievo del fondo cassa in un conto corrente: facile, semplice, comodo e veloce.

  • approfittare di una raccolta senza limiti di durata: la colletta non ha scadenza, può restare aperta fino a quando non decidi di chiuderla.

  • utilizzare quante volte si vuole la stessa colletta: una volta aperta la colletta su Splitted si può utilizzare la stessa per qualsiasi altro progetto senza bisogno di aprirne un altro.

Con Splitted tutto è rendicontato, si evita di dimenticare di inserire i soldi nell'armadietto o di delegare altri. Si hanno tutte le informazioni necessarie per la raccolta e inoltre è comodissimo perché puoi pagare con carta di credito, bonifico, paypal. La colletta puoi scegliere se farla pubblica con condivisione sui social (così non scappa proprio nessuno) o privata. Insomma non vedo lati negativi ma solo positivi.

Non so se con questo post riuscirò a diventare virale e a cambiare la mentalità obsoleta sulla raccolta a scuola ma di sicuro so che con Splitted si può risolvere questo piccolo e banale "problemino" organizzativo.

Se vi trovate nella mia stessa situazione e siete stanchi delle bustine e di soldi volanti, condividete anche voi l'articolo grazie!!!

Stai per diventare mamma o lo sei già? Crea la tua lista regalo online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Fondatrice di fabulousity, 31 anni e già commercialista e mamma di due biondi (un maschio e una femminuccia). Da sempre adora le feste ed è per questo che ha iniziato la sua avventura come paper crafter/designer per party con Fabulouspartydesign. La vita di una mamma è sempre complicata, di corsa e piena di impegni... il suo compito all'interno di Splitit.it? Quello di semplificarvi la vita mostrandovi i molteplici vantaggi nell'utilizzo di una colletta online.

Dicono di noi

Trustpilot