Splitted magazine
6 consigli utili per valorizzare le spose curvy!
di Cristina Amato il 03/06/2015
6 consigli utili per valorizzare le spose curvy!

Finalmente sei riuscita nell’intento più arduo, quello di convincere lui a fare il grande passo e chiedere la tua mano. Sei già stanca perché in realtà, lui non lo sa, ma è stata una battaglia lunga e silenziosa, fatta di indizi, di frasi accennate, di non detti, ma alla fine hai vinto e il tuo subdolo piano lo hai egregiamente portato a buon fine. Ottimo. Adesso è  arrivato il momento di pensare a te, a te come sposa intendo.

Lo so sei già entrata nel panico pensando all’abito, hai qualche kg di troppo ( secondo te) gli altri ti vedono semplicemente splendida, semplicemente curvy.

Guarda che curvy è un complimento! Lascia le smilze alla passarella, tu hai ben altro cammino da percorrere, stiamo parlando di quello che ti porterà fino all’altare, sì al giorno più importante di tutti, il giorno del tuo matrimonio. 

Va bene, una volta convinta sulle tue splendide forme e consapevole che non serve a niente fare quelle diete disastrose, perdi 7 kg in 5 giorni per poi riprenderli ( magari in viaggio di nozze con gli interessi) e costringere il neo sposo a chiedere il divorzio per scambio di persona, puoi iniziare a pensare all’abito da sposa dei tuoi sogni. Ah, però, prima un’ultima cosa, devi comunque far sparire da casa tutte le tentazioni: merendine, torte, patatine, cupacakes, muffins, biscotti al burro (buoniii) eh sì, anche la nutella, non solo quella ufficiale che tieni in cucina, ma anche quella che nascondi nell’anta dell’armadio della tua stanza ( su veloce). Bene ti sei mostrata collaborativa, anche se non giurerei sul numero di barattoli di nutella che nascondi in casa, comunque tira un bel sospiro e leggi i seguenti consigli, ti serviranno a essere la sposa curvy più bella e affascinante di sempre. 

 

Stile 

Lo so che ti piace tanto quell’abito pomposo e ricco di decori in pizzo, ma lo abbiamo già accennato bisogna essere consapevoli del proprio corpo e fare delle scelte in base a esso. Dunque per valorizzarti al meglio scegli un abito da sposa morbido, magari a stile impero che accentui alcuni tuoi punti, minimizzandone altri. Lo stile impero è indicato per slanciare la parte centrale del corpo dando a quest’ultimo un aspetto più armonioso. Evita di optare per questo stile se sei un po’ bassina. Se posso darti un altro consiglio evita anche soluzioni Regina Victoria o moda ottocentesca, forme a meringa, lampadario, ecc. E cosiddette gonne balloon ( non vuoi sembrare un balloon giusto) ? Scusa il gioco di parole. 


photo credits: sposaamore.com

 

Décolleté 

Il tuo décolleté è molto generoso, devi quindi scegliere un vestito che lo valorizzi, senza che possa sembrare volgare o inopportuno vista l’occasione. Ti consiglio, se proprio desideri una scollatura in quel punto, una soluzione a cuore… Ah il romanticismo!

 
photo credits: collezione Julietta by Mari Lee 

Tessuti

Meglio tessuti soffici e leggeri: tulle, chiffon. Ti sentirai fluttuante, leggera e libera nei movimenti. Evita gonne aderenti ( non riusciresti neanche a camminare, pensa a scendere tutte quelle scale all’uscita della chiesa) o corpetti che tolgono il respiro, facilmente confondibili con delle camicie di forza. Sì al corpetto morbido e in armonia con le tue forme.

Evita anche tessuti che creano volumi esagerati, decorazioni floreali all’altezza della vita e, per favore, scordati il pizzo non fa per te. Ah dimenticavo un velo corto è ciò che meglio fa al caso tuo, evita quindi di sognare un velo di 87,500 km!


photo credits: Bee Photography

 

Un passo indietro

La storia dell’arte, il cinema, la letteratura sono ricchi di icone curvy. Particolarmente indicato per te è proprio lo stile anni 50’ 60’: la moda di quegli anni è perfetta per una sposa che desidera valorizzare le scollature, mettere in risalto i fianchi e assottigliare la vita!

Via a gonne all’altezza del ginocchio, morbide e ampie ( non eccessive, no lampadario ottocentesco abbiamo detto), sbizzarrisciti anche con le maniche a tre quarti, tacco 5 e comodo che bellezza! 

  

 

Lingerie

Lo so questa è quella parte del discorso che meno ti interessa. Soprattutto quando devo consigliarti la lingerie contenitiva. Che posso dirti, guarda che ti capisco. Se so tutte queste cose è perché sono curvy anche io. Quindi metti nella lista acquisti una bella ‘pancerina’ come la chiamerebbe tua nonna. La ‘pancerina’ serve a comprimere la parte addominale, è in grado di fare miracoli e di farti entrare pure nei tuoi jeans delle medie, se lo desideri!

 

Colore dell’abito 

Bianco, bianco candido, un sogno che si avvera. Sveglia! Se proprio non puoi fare a meno, rischia pure con il bianco, ma per noi curvy, ahimè i consigli dell’esperta sono chiari e crudeli: “per le donne curvy è sempre meglio optare per un beige o avorio!” Sigh!


photo credits: Wtoo curve collection 

Una volta tolto il pensiero dell'abito da sposa, toglitene un altro: la lista nozze! Sei già nel posto gusto. Con Splitted puoi aprire la tua lista nozze online, creare un mini sito dedicato al giorno delle tue nozze e invitare i tuoi amici, coinvolgendoli nei preparativi del tuo giorno più bello. Non sai come fare? Provalo subito registrandoti su Splitted! Il servizio è gratuito! 

 

Ti sposi? Crea la tua lista nozze online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Cristina è caporedattrice di Splitit Magazine. Laureata presso la facoltà di Lettere e Scienze Umane di Neuchâtel ( Svizzera). Professione copywriter presso un’agenzia pubblicitaria è appassionata di letteratura e di pois. Nel 2013 pubblica il suo romanzo di esordio “Ogni tanto mi tolgo gli occhiali”, nel 2014 la raccolta “Fogli Sparsi” dall’omonima pagina Facebook. Affetta da patologie letterarie sta ancora contando i sogni nel cassetto. Attualmente è al lavoro sul suo secondo romanzo.

Dicono di noi

Trustpilot