Splitted magazine
Festa di laurea: 10 mosse per organizzarla al meglio e renderla perfetta in ogni dettaglio
di Diana Pettinato il 30/06/2015
Festa di laurea: 10 mosse per organizzarla al meglio e renderla perfetta in ogni dettaglio

 

Come succede per ogni occasione importante, a tutti è capitato di fantasticare sulla propria laurea: ci immaginiamo lì, affascinanti nella nostra toga nera, potenti grazie al magico tocco sulla testa, circondati da un’aura luminosa di conoscenza e saggezza.

Come immagine è molto bella, ma purtroppo raramente corrisponde alla realtà… Le toghe che ci danno, infatti, sono spesso (anzi praticamente sempre) dotazione dell’università dai secoli dei secoli, odorano di naftalina e, diciamolo, l’effetto che provocano alle nostre ghiandole sudoripare in pieno Luglio non è proprio dei migliori (e non dimentichiamoci dell’agitazione, dato che anche quella contribuisce non poco ad aumentare le nostre caldane da donna in menopausa), per non parlare di quello che il tocco fa alla nostra perfetta acconciatura pagata fior fior di quattrini al miglior parrucchiere in circolazione.

Fortunatamente, dopo questa prima fase, la fase della seduta, della laurea in sé, abbiamo modo di rilassarci e di dedicarci alla parte più bella: la festa di laurea!
Non bisogna però ridursi all’ultimo momento, ma, nelle settimane precedenti, bisogna pianificare e organizzare, in modo da riuscire ad avere i giusti festeggiamenti che ci meritiamo.

Eccovi quindi una lista con 10 passi per riuscire ad organizzare la festa di laurea in modo impeccabile:

LISTA DEGLI INVITATI

Prima di pensare a tutto il resto, bisogna considerare quante persone abbiamo in mente di invitare.
Dato che il percorso di studi che porta alla laurea è spesso condiviso con altri compagni di sventura, un’idea carina è quella di festeggiare insieme anche il traguardo raggiunto, anche perché i vantaggi sono molteplici. Innanzitutto c’è un vantaggio economico e organizzativo, perché dividerete con il vostro socio (o i vostri soci) costi, inviti da fare, telefonate e burocrazia varia legata all’affitto del locale, alla musica e al resto, ma soprattutto c’è un vantaggio in termini di divertimento, perché si sa che più si è, più ci si diverte!
Stilate quindi la vostra lista e assicuratevi di avere almeno un recapito per ogni invitato (numero di telefono, e-mail ecc.) e di ricevere la conferma da ognuno.

LOCATION

Una volta scoperto il numero degli invitati, potete dedicarvi alla ricerca della location perfetta.
Dato che la maggior parte delle lauree si svolge in estate o in autunno, una buona scelta potrebbe essere un locale con uno spazio all’aperto, come una terrazza o un cortile. Assicuratevi però sempre che ci sia anche abbastanza spazio per tutti gli ospiti in una zona coperta, perché, per la legge di Murphy, considerate che il giorno della vostra festa potrebbe anche piovere.

La scelta, comunque, dipende soprattutto dal tipo di festa che volete organizzare, ma penso che a nessuna festa gli invitati staranno impalati come degli stoccafissi, quindi le due cose che sicuramente risulteranno sicuramente necessarie sono un bar e una zona dove ballare.

 

DECORAZIONI

Avendo tempo per organizzarsi, perché non personalizzare il luogo del festeggiamento? Le decorazioni non devono necessariamente riguardare la laurea, ma possono anche essere foto come tributo a voi, alla vostra crescita, ai vostri viaggi e ai vostri momenti più imbarazzanti (inutile girarci intorno, alla fine le foto più belle risultano essere quelle “più brutte”). Date un’occhiata al vostro hard disk: sono sicura che troverete parecchia ispirazione!

 

BUFFET

A mio modesto parere, una festa con gli invitati seduti al tavolo a cui vengono servite dodici portate somiglia più ad un matrimonio e, in questo caso, risulta abbastanza noiosa.
Quindi no ai risotti con le fragole e e al cocktail di scampi e sì ai finger food rapidi, pratici ed eleganti. Le opzioni sono davvero tantissime, con possibilità di scegliere un tema (ad esempio la cucina tipica di un certo Stato) e di spaziare con la fantasia facendo dei richiami all’occasione per cui festeggiate, la laurea.
Soprattutto per quanto riguarda i dolci, eccovi qualche idea semplice e d’impatto per stupire i vostri ospiti.



BEVANDE

Non per sembrare l’ubriacona di turno, ma non devono assolutamente mancare e devono essere scelte con criterio. Troppe volte ho assistito a feste con presunto open bar in cui ti rifilavano un bicchiere pieno di ghiaccio con dentro uno degli inscindibili duetti: rum&coca, vodla&lemon, gin&tonic.
Piuttosto date ai vostri ospiti un paio di consumazioni a testa, ma a cui almeno corrispondano dei cocktail degni di questo nome.
E se siete proprio nello spirito, potreste accordarvi con il barman per servire un cocktail inventato appositamente per la vostra festa, magari sui toni del rosso, colore della laurea per eccellenza.

MUSICA

Cercare di accaparrarvi un bravo dj, che capisca quali sono i gusti e le esigenze vostre e dei vostri ospiti.
Poche parole: una festa con la musica sbagliata è un flop assicurato!

FOTO

Probabilmente all’inizio penserete che un fotografo non vi serve, e magari è così, ma non scartatela subito come idea. Riflettete sul fatto che, anche se sul momento il vostro unico pensiero fisso è divertirvi, a distanza di tempo vi farà piacere avere delle foto da riguardare (magari stampate e incollate dentro ad un album, invece che su uno schermo).
Quindi, se non volete ricorrere ad un fotografo professionista, assicuratevi che qualche anima pia si assuma questo compito in modo abbastanza serio, ossia evitando di fare foto sempre agli stessi invitati/foto imbarazzanti/foto sconclusionate.

DISCORSO

Una sola parola: preparatevelo.
Non dev’essere necessariamente qualcosa di complesso o strappalacrime, ma sappiate che, quando starete stappando la bottiglia di champagne o starete per tagliare la torta, si innalzerà il solito urlo “Discorso! Discorso!”, quindi perché non approfittarne per dire due paroline simpatiche, invece di rimanere davanti agli ospiti farfugliando le solite frasi di rito tipo “ma cosa devo direeeee… grazieeee… vvb…”? Magari direte comunque le stesse cose, ma almeno le direte in modo comprensibile!

BOMBONIERE

Non so se sono ancora così di moda, ma una cosa che sicuramente non passerà mai di moda è la solidarietà.
Con questa frase smielata vi invito a considerare la possibilità di scegliere una bomboniera solidale per la vostra laurea.
Qui potete acquisire qualche informazione, ma se siete interessati basta andare sui singoli siti delle associazioni e troverete molte più notizie.

LISTA REGALO ONLINE


E adesso che la laurea e la festa ci sono, gli amici anche, non resta che affidare a Splitted la lista per il regalo di laurea, per poter realizzare tutti i vostri sogni a desideri.

Chiunque vorrà contribuire al regalo potrà farlo comodamente da pc, tablet o smartphone versando la quota desiderata tramite bonifico bancario, carta di credito o carta prepagata. Grazie alla lista laurea di Splitted il destinatario della raccolta potrà scegliere di utilizzare la cifra raccolta come vorrà (ad esempio per un viaggio), e gli amici eviteranno di spremersi le meningi rischiando comunque di incappare in un regalo "sbagliato".
Con Splitted ricevi sul tuo conto il 100% degli importi regalati, anche in più tranche! Geniale no?

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Catanese di nascita e di spirito, abita attualmente a Milano. Medico per vocazione, nel tempo libero si diverte a preparare dolci e a scattare foto, pubblicandole dopo su Instagram. Ha un'insana passione per le torte di mele, i cappelli, le tazze, il Natale e i viaggi. Ama leggere, andare alle mostre e guardare i film (anche se alla fine guarda sempre gli stessi). Punti fermi: la sua famiglia, i suoi amici e la voglia di sorridere sempre. Sogni nel cassetto: studiare a Parigi e aver un cane di nome Paul Anka.

Dicono di noi

Trustpilot