Splitted magazine
Perché si festeggia il compleanno?
di Isabel Rossini il 06/12/2019
Perché si festeggia il compleanno?

 

Vi siete mai chiesti perché si festeggia il compleanno?
Per dare una risposta a questa domanda dobbiamo andare un po’ indietro nel tempo perché i primi a introdurre questa usanza sono stati proprio gli Egizi. Il motivo non ci sorprende: usavano omaggiare il Faraone preparando per lui un banchetto di prelibatezze. Non erano i soli però. La storia ci insegna che anche altri popoli come Romani, Greci e Persiani festeggiavano il compleanno, ma non di tutti: celebravano solo il compleanno del re, di divinità o di persone nobili. Da allora ne abbiamo fatta di strada, ma come ci siamo arrivati? Chi è stato il pioniere dei festeggiamenti di compleanno come li conosciamo oggi?
Dobbiamo ringraziare J. W. Von Goethe che fu il primo a voler celebrare come si deve il suo cinquantareesimo compleanno, dopo di lui questa usanza si è diffusa anche negli ambienti aristocratici ma soprattutto fra la borghesia, per poi raggiungere anche gli ambienti popolari.
Ora che sappiamo chi ha inventato il compleanno voglio raccontarvi l’origine delle tre usanze che non possono mancare durante questa festa: la torta, le candeline e i regali.

Torta di compleanno


Perché mangiamo una torta? Le risposte sono due e la prima è: perché è buona. La seconda ci riporta sempre ai popoli antichi di cui parlavamo in precedenza, i festeggiati egizi e persiani infatti venivano omaggiati con dolci e prelibatezze di ogni tipo. I greci hanno poi dato una marcia in più all’aspetto della torta perché per rendere omaggio alla dea Artemide, custode della Luna, creavano dolci tondi e bianchi utilizzando farina e miele.

 

 

 

Candeline


Sempre ai Greci dobbiamo l’invenzione delle candeline, perché le usavano per far brillare i dolci a forma di luna in onore della dea Artemide. Sempre grazie a loro ci è stata tramandata l’usanza di soffiare sulle candeline perché credevano che il fumo prodotto allontanasse gli spiriti maligni e che allo stesso tempo la fiamma accesa potesse trasportare i desideri fino al cielo. Oggi noi usiamo tante candeline quanti sono gli anni compiuti, esprimiamo desideri prima di spegnerle e cantiamo “Tanti auguri a te”, melodia inventata da due sorelle statunitensi, maestre d’asilo nel 1893: Mildred Janie Hill e Patty Smith Hill.


Regali


Anche in questo caso dobbiamo ringraziare i greci, loro pensavano che offrire un dono al festeggiato lo proteggesse dagli spiriti maligni e viceversa. Parliamo di tantissimo tempo fa però, sicuramente non esistono (speriamo) spiriti maligni e fare dei regali è sicuramente diventato non difficile, ma difficilissimo! Diciamo che anche i greci, se avessero dovuto fare oggi dei regali, sarebbero stati contentissimi delle liste regalo online!
Raccogliere i soldi per i regali di gruppo non è mai stato così facile, avrete a disposizione un portafoglio virtuale intanto che tutti i partecipanti versano la propria quota e una volta raccolti potrete scegliere di prelevarli per comprare un regalo fisico (se siete sicuri di cosa desidera il festeggiato) oppure potete regalare direttamente la lista regalo con la funzione “regala colletta” e il festeggiato potrà decidere di spendere la somma come vuole.


Non siete ancora convinti? Cliccate qui sotto e scoprite il mondo delle liste regalo!

 

Ti stai laureando? Crea la tua lista laurea online con Splitted, scopri come funziona
Autore
Laureata in Scienze Internazionali e Management dell’Innovazione. È sportiva, curiosa, amante della natura, del buon cibo e dei suoi due cani. Una persona forte ma con un cuore d’oro. Uno stile eclettico per una persona eclettica, dalle storie dei nativi americani alle ultime novità tecnologiche non si stanca mai di imparare e di scoprire cose nuove sul mondo che la circonda e la appassiona.

Dicono di noi

Trustpilot